giovedì 1 dicembre 2011

Buongiorno
Oggi leggerete un post diverso da quelli che siete soliti leggere in questo mio personale spazio...ma mi sembra opportuno chiarire alcune cose che ho scritto qui
Quando mi e' stato offerto di partecipare alla realizzazione della rivista sapevo fin dall'inizio che sarebbe stata a titolo gratuito ,ed ho scelto di cogliere questa nuova opportunita' di esprimermi ben consapevole del fatto che nn ci sarebbe stata nessuna retribuzione.
l'ho fatto perche' in quel momento ero libera da impegni lavorativi e potevo permettermi il lusso e il piacere di realizzare un progetto che nn mi avrebbe portato nessun compenso ,ma senz'altro avrebbe appagato il mio desiderio di condividere.
Non avevo idea che alcune testate provvedessero un incentivo economico per le proprie collaboratrici finche' nn ho letto questo post,scritto da una  Creativa con la c maiuscola.
Si parlava sia del cattivo costume di alcune riviste , ma anche  di come alcune di noi donassero i propri progetti ai giornali per vedere il loro nome sulla carta stampata,mettendo in difficolta' le ragazze che del loro fare ne hanno fatto un mestiere.
Ci sono stati moltissimi commenti ,alcuni condivisibili ,mentre altri no.
La parola sfruttamento,ad esempio,nn mi appartiene,perche' nn mi sono mai sentita usata in alcun modo dalla redazione.
Pero' tutto questo mi ha fatto riflettere
Quattro anni fa ho aperto il mio blog per conoscere persone che avessero la mia stessa passione
Non ero di certo un'esperta ma grazie al mio impegno e alle mie nuove amiche sono riuscita ad apprendere ogni giorno qualche cosa in piu'.Questa crescita continua ancora oggi ,perche' c'e' sempre da imparare.
Quando mi sono sentita pronta ho voluto condividere le mie nuove conoscenze con chi passava a trovarmi sul mio spazio virtuale ,regalandomi tanta felicita'.
Per ragioni ovvie nn mi e' possibile pubblicare  a titolo gratuito sia sul mio blog che sulla rivista,cosi' ho scelto di continuare a regalare i progettini ai miei  lettori  affezionati che ogni giorno mi vengono a visitare e che mi  hanno aiutato a  realizzare  il mio sogno.
Ci tengo molto a farvi sapere  che dopo la mia decisione ho avuto un lungo e piacevole colloquio col direttore che ha mostrato grande interesse al disagio di noi creative ,esprimendo la sua volonta' di concretizzare,qual'ora fosse possibile , un tipo di collaborazione piu' professionale che soddisfi entrambe le parti coinvolte che contribuira' ad un rilancio dell'editoria
L'apparire su di un certo tipo di carta stampata regala molta visibilita' e sicuramente rende la persona piu' credibile, ma bisogna ricordare che la ricerca ,lo studio e la realalizzazione di un progetto che riesca a stupire il lettore ,richiede tempo e grande impegno, e che in qualche modo deve essere riconosciuta.
Concludo dicendo che la creativita' che portiamo nel cuore ci da' la sicurezza per avanzare le giuste richieste ed essere ascoltate.
Grazie per essere arrivate fin qui
Laura

16 commenti:

  1. Ottimo commento!! BRAVA!
    ..da Bia

    RispondiElimina
  2. Non posso che dirmi d'accordo.... personalmente creo per piacere, non sono certo a livelli tali da poter condividere i miei progetti su riviste, quindi posso solo immaginare il tempo, l'impegno e la cura che progetti sempre nuovi e allettanti richiedano. Sicuramente mi ha colpito molto positivamente che il direttore della rivista si sia preoccupato di rincuorari rispetto alla possibiltià di concretizzare una collaborazione più definita....devo dire che mi ha sopresa molto positivamente, e non è poco in questo periodo!!! :D
    Spero quindi di vedere altri tuoi lavori sulle riviste che solitamente acquisto!!!! :D ma tanto.... continuerò sempre a seguirti qui sul tuo bellissimo blog, baci e buona giornata
    Clelia

    RispondiElimina
  3. Va bene Laura, sono d'accordo con te.
    Non avendo alcun talento in materia di creazione e quindi di pubblicazione dei miei progetti non posso, ed essendo una tua fedele lettrice da molto tempo, non posso che accalorarmi se leggo le tue parole deluse e essere felice se leggo le tue parole serene.
    Un bacione

    RispondiElimina
  4. Non sapevo che le creative lavorassero gratis, credo non sia giusto, in fondo vi impegnate e molto e i giornali vengono venduti grazie alle vostre idee.
    Io mi diletto nel creare, prendo sempre qualche spunto, quindi è decisamente meno laborioso e già così ci metto un sacco di tempo, non oso immaginare quanto ce ne mettiate voi...
    Un abbraccio fortissimo e grazie per la voglia di condividere con noi la tua grande passione!
    Baci, Monica.

    RispondiElimina
  5. Ciao Laura, ti seguo da tempo immemore e ti ringrazio di questa scelta, nella speranza che una voce così autorevole come la tua sarà ascoltata e seguita da moltissime creative che collaborano con queste riviste.
    Io mi dedico al cucito creativo per hobby, ma sono anche una giornalista freelance (di cronaca locale) e lavoro nel mondo della comunicazione. In questi anni ho avuto modo di osservare gli strani fenomeni che accadono nelle riviste creative...provando veramente una sorta di disgusto per il malcostume diffuso da alcune testate, che usano il lavoro gratuito di creative, oppure scopiazzano di tutto punto dal web (citando la fonte, ovviamente…ma io compro una rivista per vedere cose originali, non servizi composti da 5-6 pagine intere prese da siti web…)
    Purtroppo questi "professionisti" giocano sul fascino che comunque comporta vedere il proprio lavoro su una carta patinata, insomma, è comunque una consacrazione della bravura, chi non ne sarebbe felice ed orgoglioso, seppur a titolo gratuito? Senza contare che se ci si appoggia ad una blogger famosa, si otterrà pubblicità gratuita sui rispettivi blog…
    Peccato che il tutto sia a discapito delle artigiane, delle creative come te, ma anche della qualità del prodotto editoriale che le altre acquistano. Fare una rivista non è facile, con i tempi che corrono è dura, ma se si spendessero più soldi per le collaborazioni, meno per la pubblicità della rivista e si condensassero le 3-4 riviste di una casa editrice che hanno tutte lo stesso target in un prodotto unico, con tante pagine e di altissima qualità, probabilmente anche gli inserzionisti busserebbero e spenderebbero in pubblicità. Forse sono stata un po’ tecnica…ma spero che come te, anche qualche altra creativa accolga l’appello e non realizzi più nulla a titolo gratuito.

    RispondiElimina
  6. io dico che sei una GRANDE...

    sei l'orgoglio di chi ha avuto il piacere di conoscerti...a proposito quand'è che ci rivediamo???

    un bacio creativo e col cuore


    giulia

    RispondiElimina
  7. A volte si perdono di vista i motivi x cui uno inizia l'avventura del blog!!! pura condivisione!!!! grazie di regalarci la tua creatività!! tutto il resto è vanità!!!!ho fatto la rima eh? bacioniiiii!!!!

    RispondiElimina
  8. Brava Laura,
    questa tua piccola "lotta" ha risvegliato alcune coscienze...sono felice che il Direttore abbia preso atto che alcune collaborazioni devo essere ripagate in quanto frutto di tante fatiche!!!
    ti abbraccio

    RispondiElimina
  9. Lo so che non mi puoi vedere, ma mi sto alzando in piedi e applaudo al tuo post! Sei davvero una persona di tutto rispetto!
    La mia ammirazione per te cresce ogni giorno di più!
    Baci
    Sara

    RispondiElimina
  10. Un bellissimo post.....Grazie
    Mobizu

    RispondiElimina
  11. non posso che essere pienamente d'accordo ed aggiungermi alle blogghine che hanno una grande ammirazione per quello he fai e per come la fai.

    RispondiElimina
  12. Il tuo intervento ha mosso un po' le acque...speriemo diventino cavalloni!
    Un abbraccio
    Germana

    RispondiElimina
  13. mi sembra giustissimo quello che hai detto e fatto...approvo e condivido ti abbraccio lory

    RispondiElimina
  14. ahhhh.. ecco perchè oggi non hai cazzeggiato su fb.. stai studiando per diventare una brava giornalista!!!!!
    Sai come la penso..
    un abbraccio

    Eliana

    RispondiElimina
  15. brava, le tue considerazioni che siano fonte di riflessione sia per le creative che per i direttori di riviste creative
    Cristina

    RispondiElimina

Grazie per essere arrivato fin qui e di avermi lasciato un commento <3