mercoledì 24 settembre 2014

Perchè Chioggia è così....

Perchè Chioggia è così ... suggestiva e irreale, un dipinto vivace e allegro.
Calli e canali, giochi di luce e di riflessi, balconi fioriti e panni stesi al sole, barche e pescherecci , gabbiani e colombi, chiese e campanili, raccontano questo paese di mare.

Sono il vociare dei pescatori, i motori delle barche che di buon mattino sento dal mio letto.
Ritorno ad un passato, quando abitavo in questa riva, in questa casa, che dalla mansarda ha una vista spettacolare ( se il cielo è sereno e la bora ha portato via la foschia, si riesce a vedere il campanile di San Marco). Non so se mi manca, so solo che ogni volta che ci torno non mi pare mai d'essermene andata.


Sembrerebbe che il tempo volga al bello, ma l'illusione ben presto svanisce. Nulla ci vieta, però di passeggiare lungo la spiaggia di Sottomarina.



Anche se è un lunedì di fine agosto, la spiaggia è quasi deserta. I pochi turisti temerari, avvolti negli asciugamani, giocano a carte, leggono o semplicemente ammirano il mare.

L'acqua del mare è calda, piccole onde s'infrangono nella battigia. Cerchiamo e raccogliamo conchiglie, anche se noto che sono diventata merce rara anche da queste parti.


Ci dirigiamo alla diga, meta alla quale non si può rinunciare.
 Percorrendola ammiriamo i "casoni", vecchie abitazioni di pescatori, ora ristrutturate e diventate  case private o ristoranti
Li guardo e penso a quanto mi piacerebbe viverci.
Un sogno che coltivo da sempre e che purtroppo non potrò mai realizzare.




Torniamo a casa, una spesa veloce d un pranzo fugace.
Tutti sono stanchi e si riposano. Esco per fare un giro e scattare un pò di foto.
Ma non riesco....trovo una vecchia compagna di scuola che vive in Germania. E' da un pò che non ci vediamo. Ci sediamo al bar e parliamo, parliamo e parliamo, raccontandoci gli ultimi 10 anni della nostra vita.


Le bimbe non hanno ancora visto il centro storico.
Dopo cena si esce e si passeggia lungo la piazza e la riva
Chioggia di notte diventa magica
Le bimbe sono entusiaste e curiose, mentre io respiro ed assaporo ogni attimo.
 I miei sensi si risvegliano, riconosco ogni cosa, ogni odore, ogni suono.



Perchè Chioggia è così...o l'ami o la odi... e se te ne innamori non lascerà mai il tuo cuore.


Un abbraccio
Laura