domenica 26 aprile 2015


The only way
to do
great work
is 
to love
what you do


Inizieremo la settimana con un nuovo e semplice DIY .
A domani
Laura

venerdì 24 aprile 2015

Il fatto a mano in Italia: FlorenceCreativity


La creatività, ormai è parte integrante della mia vita, e come tale mi fa sempre molto piacere poter collaborare e sponsorizzare eventi creativi.
Uno di questi è FlorenceCreativity, con il quale collaboro da alcuni anni.
FlorenceCreativity è la Fiera del FATTO A MANO in ITALIA.
L'evento si terrà a Firenze (Fortezza da Basso, vicino alla stazione ferroviaria Santa Maria Novella) 
8 - 9 - 10 Maggio dalle 9,30 alle 19,00.
Mi raccomando tenetevi libere perché visitarla ne vale davvero la pena.
La fiera è un ambiente rilassante e stimolante; ricco di stand dove poter osservare, trovare le nuove tendenze, toccare ed acquistare infiniti materiali utili per i nostri hobby
Ma non solo,
grazie alla presenza di numerose dimostrazioni e corsi avremo la possibilità di carpire nuove tecniche e sperimentare o potenziare quelle che già conosciamo.
Insomma un bel tuffo in un mondo che tanto amiamo.

Per poter avere l'ingresso ridotto potete scaricare il biglietto direttamente qui
Se andrete il venerdì con un biglietto potrete entrare in due.
Per seguire FlorenceCreativity  vi consiglio la loro pagina facebook,
e se avete voglia di giocare, sempre sulla loro pagina troverete un simpatico quiz
Io sono questa
e voi?

Kim Possibile

Sei una creativa dinamica e intraprendente proprio come la ragazzina dai capelli rossi. Non hai fermezza ed ogni tecnica da imparare per creare le cose più disparate è tua a tutti i costi. Originalità è la tua parola d’ordine, il tuo richiamo, e non ti spaventa niente, basta che si tratti di apprendere sempre qualcosa di nuovo. Le vernici e le pitture sono il tuo forte, le scatole e gli oggetti di legno scalpitano quando ti intravedono per la loro voglia di venir trasformati da te e la tua inimitabile fantasia! All’inarrestabile ricerca di nuovi spunti sfogli riviste creative alla velocità della luce per poi prendere la mira su progetti che illuminano la tua passione creativa.



Alla prossima
Laura

giovedì 26 marzo 2015

Hand made kids: birthday card

Non ce la faccio! E' più forte di me.
Quando devo realizzare un qualche progetto non riesco a smettere di pensarlo.
Quando esco i miei occhi si posano su tutto, assetati di un'inconscia ispirazione.
Ogni cosa che vedo potrebbe servirmi, ma solo servirmi, per cosa subito non è dato saperlo nemmeno a me stessa.
Ed è stato così durante tutto  il periodo pre compleanno Beatrice.
Con Giorgia avevamo deciso la maggior parte delle decorazioni, il menù e le tags, ma non come realizzare i biglietti d'invito.
Curiose di sapere tutta la storia? Allora cliccate qui e la scoprirete



Alla prossima
Un abbraccio
Laura


mercoledì 25 marzo 2015

Hand made kids: let's go to Frozen-party

Un mese fa Beatrice ha compiuto 6 anni .
Per lei è stato un grande momento: finalmente  ha potuto avere una vera festa di compleanno assieme a tutti i suoi compagni di classe e amici.
Non è che in questi anno non l'abbiamo mai festeggiato, semplicemente si organizzava a casa con qualche amica e il parentado.
Naturalmente dopo aver visto la festa che avevamo organizzato per Valeria, ve ne parlo qui, anche lei ha voluto le cose in grande.
Il tema che ha scelto non poteva che essere Frozen.
Abbiamo lavorato parecchio per poter creare, anche se in modo modesto, un allestimento che potesse piacerle. Dovete sapere che la seienne Beatrice è una cliente molto esigente, sa bene quello che vuole e non ci mette molto a dirti se la cosa non le piace.

Ecco qualche idea per poter realizzare una festa a tema

Per le varie decorazioni abbiamo deciso di non utilizzare i personaggi, tranne il simpatico Olaf, ma i colori degli abiti di Anna ed Elsa.
Blu, azzurro, verde acqua, fuxia e naturalmente il bianco sono la palette di colore che abbiamo scelto.

Ho preparato muffins, cupcake, pizze e panini, ma c'erano anche smarties, marshmallow e popcorn.
A mio avviso non serve fare altro, queste sono solitamente le cose che mangiano i bambini.
Per la tavola ho utilizzato una tovaglia di carta bianca, piatti , bicchieri e salviette fuxia e azzurro.
Al supermercato ho trovato delle belle ciotole in plastica rigida. Ne ho prese due grandi azzurre e 4 piccole fuxia, molto carine . Le ho usufruite per metterci i popcorn e gli smarties. I cupcake, pizze e panini li ho disposti su dei vassoi di cartone con fondo dorato che nel tempo avevo riciclato. Avendo una patina sulla superficie, li puoi pulire con uno straccio umido e utilizzarli più volte.




In un fornitissimo negozio cinese ho trovato questi deliziosi sacchettini, perfetti sia per la loro fantasia che colore. Li abbiamo riempiti di caramelle e li abbiamo chiusi con una tag di ringraziamento e sistemati in un cesto. Sono dei presenti da donare ai piccoli ospiti quando lasciano la festa.




Abbiamo decorato la parete fronte tavolo con una serie di ponpon ed un bunting personalizzato.
Le veline per realizzare i ponpon le trovate in tutte le cartolerie, mentre per quanto riguarda il  bunting, cupcake toppers, fold over food cards, thank you li trovate  qui  Our Little Infinite etsy shop





Come vi dicevo l'unico personaggio che abbiamo scelto  è stato il simpaticissimo Olaf aggiudicandosi il diritto di diventare LA TORTA.
Per Beatrice è stata una super sorpresa, non se l'aspettava e non vi dico la sua espressione meravigliata quando abbiamo aperto la scatola che la conteneva.
Ringrazio tantissimo Erika, la ragazza che ce l'ha CREATA.
Ha fatto un lavoro certosino ed oltre ad essere bellissima era anche buonissima.
Per i biglietti di compleanno....beh per questi c'è proprio una storia da raccontare...magari la prossima volta.



La nostra piccola iena o scoiattolina Beatrice (scoiattolina perchè parla velocissima e in continuazione) con un marshmallow in bocca felice della sua festa .

Spero di avervi dato qualche ideuzza
Alla prossima

Laura

lunedì 16 marzo 2015

Frozen: Elsa & Anna Disney Princess



Frozen - Il regno di Ghiaccio è in assoluto il film della Disney che preferisco.
Ormai a casa nostra lo vediamo almeno una volta la settimana, senza mai stancarci.
Le bimbe, grandi e piccole (me compresa) amiamo i suoi personaggi, la storia e la colonna sonora.
Beatrice ha voluto che anche la sua festa di compleanno fosse con questo tema, scegliendo il simpaticissimo Olaf come personaggio principale. Ma questa è un'altra storia e ve la racconterò prossimamente.
Tutto è nato ancora ad ottobre, quando a Valeria avevamo chiesto cosa volesse per il compleanno.
Lei candidamente rispose che voleva la bambola di Anna, ma non comprata, le sarebbe piaciuta una fatta da me. A dar man forte è arrivata poi Beatrice, esprimendo il suo desiderio di avere invece la bambola di Anna (non c 'è che dire, le mie figlie hanno una smisurata fiducia nelle mie capacità).
Non nego che la cosa mi abbia fatto immensamente piacere, ma allo stesso tempo mi ha messo un'ansia terribile..ce l'avrei fatta a creare una bambola che non deludesse le loro aspettative?
A cose fatte direi di no! Ma credetemi quando devi iniziare un progetto ben definito, le cose non sono mica tanto facili.
 Per fortuna Giorgia che, sebbene sia ultra maggiorenne vaccinata ma con ancora gli occhi di una bambina, mi è venuta in soccorso, disegnando nei minimi particolari le due principesse.
Così giorno per giorno, mattina dopo mattina sono nate loro...
Le abbiamo consegnate il giorno di Natale.
Una volta aperti i loro pacchi e vedendo le loro espressioni, ho capito che avevamo fatto centro.
I loro visi, i loro occhi guizzavano di felicità. Non se l'aspettavano. Credo avessero dimenticato la loro richiesta, fatta oltre due mesi prima.
Sarò un po' all'antica, ma devo dire che riuscire a stupirle e ad emozionarle con un regalo fatto a mano mi riempie d'orgoglio. Non è facile competere con i giocattoli comprati, ma nel mio piccolo ce l'ho fatta.
Realizzare una bambola, un gioco o un qualsiasi oggetto, con le proprie mani non ha prezzo, se poi fai centro..beh allora puoi dire che ti senti appagata, ma soprattutto capisci che stai insegnando dei valori non semplici in un mondo dove prevale il consumismo.
Me lo avete sentito dire spesso e lo leggerete ancora, ancora e ancora.....
Ma veniamo a loro ...
Saranno le foto a parlare....



Ho pensato di realizzare anche il pattern che, da oggi, è online  nel mio etsy shop, oppure potete ordinarlo tramite mail
Il Pattern comprende la lista dei materiali, tutti i passaggi con schemi e foto dettagliate di tutti i passaggi, il cartamodello pronto per la stampa in scala 1:1.
Le due bambole sono alte 50 cm circa.
Il cartamodello è un download istantaneo, ossia appena acquisterete il cartamodello lo potrete scaricare.
Il pattern è indicato a chi ha già dimestichezza con la macchina da cucire.
Alla prossima
Un abbraccio
Laura

lunedì 2 marzo 2015

Diy: #4 Wedding favor - quadretti "minimalist country"

Buon lunedì ragazze!
La scorsa settimana vi ho lasciate con la promessa di un nuovo tutorial che va a completare la serie dedicata alle bomboniere (ve ne parlo qui e qui).
Allora vi siete procurate il materiale che vi avevo detto?
Avete le macchine da cucire rombanti e pronte a partire?

Insieme realizzeremo questi quadretti che oserei definirli "minimalist -country" : minimalisti nel disegno, country per la scelta del soggetto.
Naturalmente questi sono quelli che ho scelto io, voi potrete sceglierne altri in base ai vostri gusti e alle vostre preferenze.


Forza che si comincia....



Per realizzare questi quadretti ti serviranno:
-Cornici (quelle che ho usato io sono Ikea )
-Tessuto tinta unita
-Tessuti fantasia
-Carta termoadesiva
-Pistola e colla a caldo
-Filo marrone

Esecuzione
Prendete la misura della cornice ed aggiungi due cm per ogni lato
Con queste misure tagla un rettangolo di stoffa (v. foto)







Una volta che hai scelto le sagome, salva l'immagine sul tuo pc.
Il procedimento che ora ti dirò di fare è alquanto obsoleto, ma il più efficace per non sbagliare le misure dei disegni.
Taglia un foglio di carta con le stesse misure del tessuto.
Appoggialo al desktop ed ingrandisci o diminuisci l'immagine fino a quando non ti sembrerà che la misura sia quella giusta.
A questo punto ricalca il disegno con una matita. Mi raccomando devi tenerti leggera se no potresti rovinare lo schermo.
Ritaglia le immagini
Riportale sul retro della carta termo adesiva.
Stira il tessuto sulla carta termoadesiva, una volta raffreddato ritaglia la sagoma e togli la carta di protezione.



Centra l'applicazione sul tessuto e stira in questo modo l'applicazione s'incollerà al tessuto e non si sposterà.
Cuci lungo tutto il perimetro dell'applicazione tenendo l'ago spostato verso l'esterno ed il piedino sull'orlo dell'applicazione, come ti mostro nella foto.
Cuci irregolarmente almeno per tre volte usando un filo che contrasti con il tessuto.
Il bello di questo tipo di applique sta proprio nel fatto che non siamo tenute ad essere perfette.

Terminato di cucire la nostra applicazione stira bene il tessuto.
Stendilo su di un piano e appoggia sopra il vetro (fig 1)
Incolla i lati di stoffa sul vetro, tendendo bene il lavoro (fig. 2)
Chiudi la cornice.(fig 3)


La tua cornice è pronta per essere appesa nella tua casa  o per essere regalata.




Questo tutorial è davvero semplice, adatto anche alle principianti. Non servono molti materiali.
Il tempo per realizzare una cornice non supera l'ora. Se poi siete esperte e avete già scelto tutto io credo che  vi basteranno 15 minuti.
Non mi resta che augurarvi
Happy creativity
Alla prossima
Laura

Per qualsiasi cosa mi potete contattare:
Mail:   laura.countrystyle@gmail.com
Facebook
Instagram

venerdì 27 febbraio 2015

#3 Wedding Favor

Siamo quasi giunti alla fine di questa maratona, dico quasi perchè manca ancora un  post dedicato ad un altro tutorial.
La prossima settimana realizzeremo dei quadretti dal sapore country-minimalista (non saprei come altro definirli), che non sono altro che le bomboniere che ho deciso di creare per i testimoni.

Per loro ho pensato di realizzare questi quadretti per la cucina, riprendendo i colori predominanti degli accessori. e dei mobili.
Rosa e verde

Lilla e verde


La confezione riprende quella delle bomboniere ( ne parlo qui).
Stesso sacchetto, stesso centrino, solo che al posto del fiocco ho preferito mettere una delle mie rose.



Mi raccomando allora ci risentiamo la prossima settimana con il nuovo tutorial.
Avete visto già di cosa si tratta, e se avete voglia già d'iniziare, beh scegliete le stoffe e le sagome silhouette (ne potete trovare molte qui ) che più vi piacciono.
Vi auguro un buon fine settimana
Laura
Per qualsiasi cosa mi potete contattare:
Mail:   laura.countrystyle@gmail.com
Facebook
Instagram

mercoledì 25 febbraio 2015

Diy: #2 Wedding Favor

La scorsa volta vi ho mostrato come realizzare dei cuscinetti, che io ho usato come bomboniere (il tutorial lo trovate qui)
Oggi vediamo come ho confezionato il tutto, ma prima vorrei ringraziare pubblicamente le mie aiutanti speciali: Giorgia, Valeria e Beatrice.
Abbiamo fatto un lavoro di squadra per preparare i sacchettini porta confetti, da sola sarebbe stato un lavoro biblico e alquanto noioso.
Per realizzare questi sacchettini ho usato delle velette di tulle quadrate già pronte.
Abbiamo prima inserito il bigliettino, poi i cinque confetti.
Abbiamo chiuso con il nastro verde e abbiamo applicato una rosa bella e pronta.
I materiali li potete trovare nei negozi specializzati per bomboniere fai da te.


L'idea di attaccare i confetti  al cuscinetto proprio non mi piaceva, perciò ho pensato di confezionare il tutto.
Ho acquistato dei sacchetti per il pane e dei centrini di carta.
Ho inserito il cuscinetto ed i confetti al suo interno, ho ripiegato il sacchetto ed ho incollato il centrino di carta ed un fiocco fatto con lo stesso nastro usato sia per i cuscini che per i porta confetti.
L'effetto finale mi piace molto.
Il tutto, poi, verrà sistemato su delle cassette per la frutta di recupero dipinte di bianco.


               
Alla prossima
con il post dedicato alle bomboniere dei testimoni!
Un abbraccio
Laura

Per qualsiasi cosa mi potete contattare:
Mail:   laura.countrystyle@gmail.com

lunedì 23 febbraio 2015

Diy: #1 Wedding Favor

Due persone, per noi molto speciali, dopo 40 anni, hanno finalmente deciso di convolare a nozze.
Per noi apprendere questa notizia è stata una grande gioia ed una fantastica sorpresa.
Per questa occasione, unica ed irripetibile, ho pensato di regalare a loro le bomboniere.
La scelta è caduta immediatamente sulla realizzazione di semplici cuscinetti in lino, a mio avviso sempre molto eleganti.
Non li ho volutamente imbottiti con la lavanda, ma nulla toglie che voi lo possiate fare.
Ho optato per la sola imbottitura per il semplice fatto che avevo paura che la profumazione, piuttosto intensa, intaccasse il sapore dei confetti, stando a stretto contatto una volta confezionato il tutto.
I cuscinetti, comunque, potranno essere profumati successivamente con spray o profumatori per tessuti e messi nei cassetti, negli armadi oppure lasciati sopra al comodino o ad un tavolino.
La fragranza la si potrà rinnovare nebulizzando ogni tanto un po' di essenza.
Quando li avevo postati su Facebook ed Instagram vi avevo accennato che avrei fatto un DIY ( ne approfitto anche per ringraziarvi per le numerosissime visite, like e condivisioni *_* ).
La condivisione per me è molto importante.
Proprio grazie a questa che ho imparato a cucire ed in seguito a creare personalmente modelli.
Gli ho sempre dato molta importanza postando tutorial sia sul mio blog che su riviste scaricabili gratuitamente dal web.
Ho sempre pensato che potessero essere utili (soprattutto i più semplici) a chi volesse avvicinarsi al cucito creativo e non avesse la possibilità di partecipare ai corsi base.
Ed eccomi qui , per tutta la settimana, a condividere con voi questo mio ultimo lavoro, sperando che vi possa essere sia utile come idea per bomboniere, sia come un primo approccio ad un lavoro di cucito, essendo un progetto molto facile e alla portata di tutti.
Per aiutarvi ho preparato uno schema fotografico con i vari passaggi ed un piccolo video dove vi mostro come ultimare il lavoro.



Per realizzare questi cuscinetti ti serviranno:

MATERIALE

- Tessuto di lino in varie fantasie
-Nastro
-Panno lenci verde
-Scampoli di lino bianco ed ecrù
-Imbottitura
-Lavanda (a vostra discrezione)
-Pistola e colla a caldo
-Macchina da cucire




ESECUZIONE

Taglia due quadrati di lino che misurano 15 cm x 15 cm (fig 1)
Sovrapponili con la parte dritta rivota verso l'interno (fig 2)
Cuci lungo il perimetro lasciando un'apertura , su uno dei lati, di almeno 6 cm ( fig 3)
Risvolta il lavoro (fig 4)
Imbottisci partendo dagli angoli. (fig 5)
Se vuoi puoi inserire la lavanda (fig 6)
Chiudi il cuscino con piccoli punti fatti con un filo in tinta.




Una volta terminato il vostro lavoro, procedete come sul mio canale You Tube  o cliccando direttamente dal video qui sotto.
Per realizzare le rose ho usato il tessuto di lino che misura
5 cm x 25 cm
Per il video ringrazio mia figlia Giorgia per la pazienza sia a girarlo che a montarlo!




Ed ecco fatti i  cuscini.
Il prossimo post sarà dedicato al confezionamento
Stay tuned!
Un abbraccio
Laura

Per qualsiasi cosa mi potete contattare:
Mail:   laura.countrystyle@gmail.com

venerdì 13 febbraio 2015

My home: primavera....o quasi

Nel post di ieri vi ho mostrato la mia casa in modalità inverno, oggi invece vi vorrei mostrare le new entry e alcuni cambiamenti che ho fatto.
Chi non ha a casa la mitica scaletta di legno ikea alzi la mano !...Quella tanto caruccia e tanto ingombrante, in legno naturale. Quella che pesa una quintalata e che già sai in partenza che non la trascinerai mai e poi mai, nemmeno sotto tortura (piuttosto la sedia che pesa di meno) in cucina, Quella che non ci salirai mai e poi mai perchè: primo c'è la sedia, secondo il marito alto e chiami lui. Ancora mi chiedo perchè l'ho acquistata e come cavolo ho fatto a convincere il baffos della sua indiscussa utilità. 
Dopo anni di la metto qua, no la metto là, ma forse è meglio in cucina, ma la cucina è piccola e non ci sta..apperò che bel banco scuola. Uhhh ma che utile per un baby brunch /classica merenda delle bimbe davanti alla tv. In seguito è stata usata come poggia borsa, giacca e  qualsiasi cosa avessi avuto in mano senza destinazione alcuna.
Insomma se potesse parlare mi farebbe le vertenze sindacali e se avesse  le gambe sarebbe già fuggita inorridita e offesa.
 Ma ecco che il 14 gennaio, giorno in cui sono diventata maggiorenne (per quasi la terza volta ) il suo destino cambia.
 Per il mio compleanno, la mia cara amica, Mela, si è presentata a casa  con un regalo a dir poco fantastico, ma che dico fantasmagorico....


Ma cosa sarà mai? Vi chiederete voi....
Eccolo svelato....
Questa meravigliosa gabbietta con tanto di piantina grassa.
Ed ecco la svolta...
Ho avuto, come dire...un flash...e l'ho subito poggiata sopra la scala, l' ho posizionata nell'angolo, ci ho seduto l'ochetta e ho aggiunto i bulbi che avevo piantato su di una vecchia tortiera.



che a casa mia non devono mancare.
Amo il loro profumo, mi fa andare in estasi, e la loro bellissima fioritura...per me sono un primo assaggio della primavera.



Ed ecco che anche l'angolo sfigato con la scala sfigata da oggi hanno il loro perchè. Tutto questo ci piace tanto tanto. Noi amiamo le storie a lieto fine,questa di oggi ha un finale quasi strappalacrime *_*
(sono ormai folgorata, non fateci caso)





Come sempre basta un niente per dare vita ad uno spazio "morto".




I giacinti ormai sono in fase di sfioritura e molto presto verranno sostituiti dalle primule, piantine economiche che mi piacciono un sacco.





Se non avete dimestichezza con questi bulbi qui potete trovare  tutte le informazioni per la loro piantagione e il mantenimento.

Spero d' essere riuscita a darvi qualche spunto
Non mi resta che augurarvi un
buon fine settimana
Laura

giovedì 12 febbraio 2015

My home: inverno


Come già vi avevo accennato  per me è sempre un dramma il passaggio dal natale all'inverno. A differenza dello scorso anno c'è molto più freddo, ma almeno le giornate di sole sono tante...ma sempre inverno è.  Di queste giornate e temperature ne avremo ancora per un po'..Insomma la primavera non è alle porte, devo farmene una ragione!
Dall'anno scorso ho raggiunto un compromesso con me stessa ed ho deciso di lasciare ancora per tutto il periodo invernale alcuni oggetti "natalizi" che si addicono comunque anche a questo periodo.


Ho lasciato le stoviglie rosse sulla piattaia e non ho tolto i pupazzi di neve e le casette.
Godiamoci ancora  un pochino questa nota di colore caldo.




Anche le renne sono rimaste al loro posto, mica sono prettamente natalizie, giusto?




Il vaso ikea, che ho decorato col washi tape rosso, contiene sempre il ramo secco con i due uccellini in stile tilda.






I cuori di legno che avevo appeso all'albero hanno trovato casa sulla piattaia




Sembrano nati per stare qua e credo non li toglierò via tanto presto.





Ed eccola nel suo insieme, luminosa ed invernale.. se c'è una cosa che amo nelle giornate di sole è proprio la luminosità particolare che abbiamo in questo periodo. Il sole è basso rispetto all'estate ed entra prepotente in casa. Quanto è piacevole starsene davanti alla finestra e scaldandosi con suoi raggi.


Naturalmente la mia creatività è già partita verso altri lidi
Tutto è sempre in evoluzione
Ma il bello sta proprio in questo.
Alla prossima
Laura