giovedì 7 maggio 2015

Diy festa della mamma: wreath of roses

La festa della mamma è ormai alle porte. Ho pensato di condividere con voi il tutorial per realizzare questa ghirlanda.
Naturalmente ho scelto una creazione che possa essere creata anche da chi non ha dimestichezza o non possiede una macchina da cucire.


Materiale


Per realizzare la ghirlanda di rose vi serviranno:
- Una ghirlanda
- Scampoli di tessuto di lino per le rose
- Panno lenci verde per le foglie
- Compensato e traforo per i il cuore (nel caso si può acquistare già pronti)
- Nastro ed una perla
- Corda grezza
- Pistola a caldo
- Colore acrilico bianco ed un pennello


Procedimento


Intingete il pennello asciutto su un po' di colore acrilico, scaricate il colore su di un foglio di carta assorbente e dipingete la ghirlanda spennellando leggermente.
Disegnate un cuore su di un foglio di carta, tagliate la sagoma e riportatela su di un foglio di compensato. Tagliatela con il traforo e dipingetela dando più mani di colore acrilico.
Se non possedete un traforo, in commercio potete trovare molti cuori grezzi (clicca qui)


Con gli scampoli di tessuto di lino realizzate delle rose di diversa grandezza( qui trovate il video tutorial)
Una grande 6cm x 35 cm
ed il resto 6 cm x 30 cm
Lo spessore e la grandezza delle rose varieranno in base al tessuto che userete.
Le misure che vi ho indicato sono perfette per il lino, ma se utilizzerete il cotone vi consiglio di aggiungere 5 cm alla lunghezza.
Tagliate le foglie dal panno lenci ed incollatele sul retro della rosa.




Disponete le rose sulla ghirlanda (vi consiglio di appenderla mentre procedete all'incollaggio, la disposizione sarà più precisa).
Incollate al centro della rosa principale la perla


Incollate il fiocco a lato


Realizzate un cordoncino. Incollate un' estremità al cuore e l'altra alla ghirlanda, cercando di essere molto precise.
Abbellite il cuore con fiocchetto ed un bottoncino



La vostra ghirlanda è pronta!
Potete confezionarla avvolgendola su della semplice carta velina bianca (i fogli che usano per gli stampi le sarte saranno perfetti oltre al fatto che hanno un prezzo ottimo). Chiudete il pacchetto con della corda grezza.
Un'idea carina potrebbe essere quella di aggiungerci anche una tag, magari realizzata con gli stessi tessuti usati per le rose, il tutorial lo trovate qui


Non mi resta che augurarvi 
buon lavoro
Happy creativity
Laura

mercoledì 6 maggio 2015

My home : Spring in the air

Se c'è una cosa che amo della mia casa sono gli ultimi raggi di sole  d'inizio primavera che illuminano il nostro nido.
Arrivano quasi inaspettati, ma ogni anno puntuali!
Grazie al bel tempo, che i mesi di marzo e aprile ci hanno regalato, ce li siamo goduti tutti.

Ho apportato piccole modifiche, disponendo sulla piattaia stoviglie dai colori primaverili.



Al rametto, che per tutto l'inverno ha ospitato gli uccellini di stoffa, ho appeso delle deliziose uova pasquali che una cara amica mi ha regalato 
(naturalmente non le ho ancora tolte) !



Non potendo spostare i mobili, mi sono accontentata del tavolo,



Queste foto le ho scattata ancora un po' di tempo fa, Ora, grazie alle belle giornate, da pochi giorni quasi estive, ho voglia di rinnovare ancora azzardando un look mai provato.
Vedremo cosa salterà  fuori.




Vi auguro una buona giornata
Laura

mercoledì 29 aprile 2015

My life


Ci sono luoghi dove amo tornare, nei quali mi sento a casa.
Li sento vicini, anche se in realtà sono lontani.
Circondata dalla natura e dagli affetti.


Respiro il mare, gli occhi si saziano di azzurro e vengo rapita da un senso di pace.


Per raggiungerlo volo sopra la mia città natale.
La guardo dal finestrino, meravigliata.
E' la prima volta che la vedo dall'alto.






"La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha!"
Oscar Wilde

martedì 28 aprile 2015

Oggi cucino io: Minestrone con gremolata

Non so se  sapete che quando si acquista un elettrodomestico Kitchenaid bisognerebbe registrarlo sul loro sito(il link lo trovate qui). Vi consiglio anche di fare una foto allo scontrino e di salvarla in una cartella. In questo modo lo potrete custodire. Per me, che sono una sbadata cronica, questo sistema funziona alla grande.
Lo scorso autunno, mentre stavo impastando il pane, mi è caduto all'interno della ciotola il piruletto argentato, per intenderci quel tappo che chiude l'apertura dell'alloggiamento per gli accessori.
Si è bloccato tutto, compreso il mio cuore.
Non mi vergogno a dirvi che ho pianto e pure tanto.
Ma il danno era fatto.
Per capire cosa dovevo fare e dove c'era un centro assistenza sono andata
 nel loro sito, ed  è stato allora che ho scoperto dell'iscrizione e che facendola,oltre ad avere la garanzia, avrei ricevuto in regalo il loro ricettario.
Il centro assistenza è stato fantastico. Hanno ritirato il prodotto e dopo 15 giorni è ritornato alla base.
Siccome il piruletto era difettoso, con le vibrazioni si svitava, ho potuto usufruire in pieno della garanzia.
Insomma tutta sta pappardella (che però vi potrebbe tornare utile) per parlarvi del ricettario 
Un libro che mi è piaciuto molto, professionale, belle foto e a mio avviso ottime ricette.
In questi giorni ho avuto un po' di tempo per sfogliarlo e leggerlo meglio.
Tra le varie ho trovato questa che ho adorato subito e l' ho provata immediatamente.
Una variante alla classica pasta e fagioli.
Io che amo le minestre con questa sono andata in estasi:

MINESTRA CON GREMOLATA

...E quando un piatto piace molto le amiche sono sempre le prime con cui condividere.



Io vi posto la mia con delle piccole varianti:
INGREDIENTI
1 scatola di fagioli cannellini
1 scalogno
1 cipollotto
1 spicchio d'aglio
2 carote
2 zucchine
1 scatola di pelati
4 cucchiai di concentrato di pomodoro
rosmarino
olio extra vergine d'oliva
1l /2 d'acqua
sale e pepe
100 gr di spaghetti
GREMOLATA
1 spicchio d'aglio
prezzemolo
scorza di limone greattuggiata

PREPARAZIONE
In una pentola di terracotta ho scaldato l'olio, ed ho messo, tutte insieme le verdure tagliate a pezzi. Le ho rosolate per 5 minuti. Ho inserito del rosmarino tritato ed ho mescolato ancora per un altro minuti. Ho aggiunto i pelati ed il concentrato di pomodoro. Ho nuovamente mescolato e fatto insaporire. Ho aggiunto l'acqua calda, mezzo dado e del sale. Ho fatto sobbollire il tutto per 20 minuti.
Ho sciacquato i fagioli e li ho messi in una pentola con un po' d'acqua. Ho spezzettato gli spaghetti ed una volta che l'acqua e fagioli hanno iniziato a bollire li ho messi . Ho aggiunto un po' di sale. Li ho lasciati per 5 minuti, togliendo anche l'acqua in eccesso. Ho travasato poi il tutto sulla pentola con le verdure ed ho finito la cottura. Ho spento il fuoco quando gli spaghetti erano al dente, ho aggiustato il sapore con il sale ed ho lasciato riposare. Nel frattempo ho preparato la gremolata (scusate, ma io non sapevo nemmeno cosa fosse)facendo un battuto fine di aglio, prezzemolo e scorza di limone.
Ho impiattato la minestre su dei piatti di terracotta, ho aggiunto il battuto, un po' di grana e l'ho servito.
Una ricetta veloce, gustosa e molto economica.
Gli ingredienti sono quelli che tutte abbiamo in dispensa.
L'ha assaggiata pure Beatrice,  dopo aver visto la puntata di Master chef junior era ben disposta a provare nuovi sapori, che mi ha fatto i complimenti.
Io posso solo dirvi di provarla, evitando il soffritto può diventare una buona zuppa dietetica.
Vi lascio il link del sito Kitchenaid dove potrete trovare molte ricette.
Alla prossima
Laura

lunedì 27 aprile 2015

Diy: sacchettini foderati

Quest'ultimo mese è stato un periodo lavorativo piuttosto intenso.
Ho latitato parecchio, ma l'ho fatto per una buona causa  ^ _^
Ho approfittato dei vari ordini per realizzare alcuni DIY da condividere con voi.
Come dico sempre sono espressamente dedicati a tutte coloro che si vogliono avvicinare al mondo del cucito creativo, per questo la scelta dei progetti ricade sempre su creazioni molto semplici.
Oggi, insieme, realizzeremo dei deliziosi sacchettini foderati.
Quelli che ho cucito per Alessandra servivano come porta confetti e caramelle per la comunione di sua figlia.
Ma gli usi possono essere molteplici: riempito di lavanda o potpourri diventa un profuma biancheria, con dei cioccolatini un "goloso presente" che accompagna il regalo, riempito di sale un porta fortuna a chi lo riceve e a te.



Per realizzare questi sacchettini foderati
 ci serviranno:

Tessuto fantasia
Tessuto tinta unita
Una striscia di lino  (5 cm x 25 cm )
Panno lenci verde
Nastro
Macchina da cucire, filo e colla a caldo

Procedimento

Ritagliate due rettangoli di tessuto che misurano 20 cm x 30 cm.
Il tessuto fantasia per il sacchetto esterno, quello tinta unita per la fodera.



Piegate entrambi i tessuti a metà.


Sacchetto esterno : cucite per intero il lato lungo.
Fodera: cucite il lato lungo, lasciando una piccola apertura di 5 cm.


 Per entrambi i tessuti:
aprite il tubolare, in modo tale che la cucitura, che avete appena realizzato, sia centrale.
Cucite il lato basso orizzontale.



I due sacchettini si presenteranno così.
Rigirate solo il sacchettino esterno.



Inserite il sacchetto esterno all'interno della fodera e cucite lungo il margine superiore.



Fate uscire il sacchetto esterno dal foro della fodera. 
Chiudete l'apertura con piccoli punti nascosti.
Infilate la fodera all'interno del sacchetto esterno
 e stirate bene


Chiudete con un nastro, realizzate una rosa (il tutorial video lo trovate qui ) ed incollatela con la colla a caldo al centro del fiocco.

Happy Creativity
Laura

domenica 26 aprile 2015


The only way
to do
great work
is 
to love
what you do


Inizieremo la settimana con un nuovo e semplice DIY .
A domani
Laura

venerdì 24 aprile 2015

Il fatto a mano in Italia: FlorenceCreativity


La creatività, ormai è parte integrante della mia vita, e come tale mi fa sempre molto piacere poter collaborare e sponsorizzare eventi creativi.
Uno di questi è FlorenceCreativity, con il quale collaboro da alcuni anni.
FlorenceCreativity è la Fiera del FATTO A MANO in ITALIA.
L'evento si terrà a Firenze (Fortezza da Basso, vicino alla stazione ferroviaria Santa Maria Novella) 
8 - 9 - 10 Maggio dalle 9,30 alle 19,00.
Mi raccomando tenetevi libere perché visitarla ne vale davvero la pena.
La fiera è un ambiente rilassante e stimolante; ricco di stand dove poter osservare, trovare le nuove tendenze, toccare ed acquistare infiniti materiali utili per i nostri hobby
Ma non solo,
grazie alla presenza di numerose dimostrazioni e corsi avremo la possibilità di carpire nuove tecniche e sperimentare o potenziare quelle che già conosciamo.
Insomma un bel tuffo in un mondo che tanto amiamo.

Per poter avere l'ingresso ridotto potete scaricare il biglietto direttamente qui
Se andrete il venerdì con un biglietto potrete entrare in due.
Per seguire FlorenceCreativity  vi consiglio la loro pagina facebook,
e se avete voglia di giocare, sempre sulla loro pagina troverete un simpatico quiz
Io sono questa
e voi?

Kim Possibile

Sei una creativa dinamica e intraprendente proprio come la ragazzina dai capelli rossi. Non hai fermezza ed ogni tecnica da imparare per creare le cose più disparate è tua a tutti i costi. Originalità è la tua parola d’ordine, il tuo richiamo, e non ti spaventa niente, basta che si tratti di apprendere sempre qualcosa di nuovo. Le vernici e le pitture sono il tuo forte, le scatole e gli oggetti di legno scalpitano quando ti intravedono per la loro voglia di venir trasformati da te e la tua inimitabile fantasia! All’inarrestabile ricerca di nuovi spunti sfogli riviste creative alla velocità della luce per poi prendere la mira su progetti che illuminano la tua passione creativa.



Alla prossima
Laura

giovedì 26 marzo 2015

Hand made kids: birthday card

Non ce la faccio! E' più forte di me.
Quando devo realizzare un qualche progetto non riesco a smettere di pensarlo.
Quando esco i miei occhi si posano su tutto, assetati di un'inconscia ispirazione.
Ogni cosa che vedo potrebbe servirmi, ma solo servirmi, per cosa subito non è dato saperlo nemmeno a me stessa.
Ed è stato così durante tutto  il periodo pre compleanno Beatrice.
Con Giorgia avevamo deciso la maggior parte delle decorazioni, il menù e le tags, ma non come realizzare i biglietti d'invito.
Curiose di sapere tutta la storia? Allora cliccate qui e la scoprirete



Alla prossima
Un abbraccio
Laura


mercoledì 25 marzo 2015

Hand made kids: let's go to Frozen-party

Un mese fa Beatrice ha compiuto 6 anni .
Per lei è stato un grande momento: finalmente  ha potuto avere una vera festa di compleanno assieme a tutti i suoi compagni di classe e amici.
Non è che in questi anno non l'abbiamo mai festeggiato, semplicemente si organizzava a casa con qualche amica e il parentado.
Naturalmente dopo aver visto la festa che avevamo organizzato per Valeria, ve ne parlo qui, anche lei ha voluto le cose in grande.
Il tema che ha scelto non poteva che essere Frozen.
Abbiamo lavorato parecchio per poter creare, anche se in modo modesto, un allestimento che potesse piacerle. Dovete sapere che la seienne Beatrice è una cliente molto esigente, sa bene quello che vuole e non ci mette molto a dirti se la cosa non le piace.

Ecco qualche idea per poter realizzare una festa a tema

Per le varie decorazioni abbiamo deciso di non utilizzare i personaggi, tranne il simpatico Olaf, ma i colori degli abiti di Anna ed Elsa.
Blu, azzurro, verde acqua, fuxia e naturalmente il bianco sono la palette di colore che abbiamo scelto.

Ho preparato muffins, cupcake, pizze e panini, ma c'erano anche smarties, marshmallow e popcorn.
A mio avviso non serve fare altro, queste sono solitamente le cose che mangiano i bambini.
Per la tavola ho utilizzato una tovaglia di carta bianca, piatti , bicchieri e salviette fuxia e azzurro.
Al supermercato ho trovato delle belle ciotole in plastica rigida. Ne ho prese due grandi azzurre e 4 piccole fuxia, molto carine . Le ho usufruite per metterci i popcorn e gli smarties. I cupcake, pizze e panini li ho disposti su dei vassoi di cartone con fondo dorato che nel tempo avevo riciclato. Avendo una patina sulla superficie, li puoi pulire con uno straccio umido e utilizzarli più volte.




In un fornitissimo negozio cinese ho trovato questi deliziosi sacchettini, perfetti sia per la loro fantasia che colore. Li abbiamo riempiti di caramelle e li abbiamo chiusi con una tag di ringraziamento e sistemati in un cesto. Sono dei presenti da donare ai piccoli ospiti quando lasciano la festa.




Abbiamo decorato la parete fronte tavolo con una serie di ponpon ed un bunting personalizzato.
Le veline per realizzare i ponpon le trovate in tutte le cartolerie, mentre per quanto riguarda il  bunting, cupcake toppers, fold over food cards, thank you li trovate  qui  Our Little Infinite etsy shop





Come vi dicevo l'unico personaggio che abbiamo scelto  è stato il simpaticissimo Olaf aggiudicandosi il diritto di diventare LA TORTA.
Per Beatrice è stata una super sorpresa, non se l'aspettava e non vi dico la sua espressione meravigliata quando abbiamo aperto la scatola che la conteneva.
Ringrazio tantissimo Erika, la ragazza che ce l'ha CREATA.
Ha fatto un lavoro certosino ed oltre ad essere bellissima era anche buonissima.
Per i biglietti di compleanno....beh per questi c'è proprio una storia da raccontare...magari la prossima volta.



La nostra piccola iena o scoiattolina Beatrice (scoiattolina perchè parla velocissima e in continuazione) con un marshmallow in bocca felice della sua festa .

Spero di avervi dato qualche ideuzza
Alla prossima

Laura

lunedì 16 marzo 2015

Frozen: Elsa & Anna Disney Princess



Frozen - Il regno di Ghiaccio è in assoluto il film della Disney che preferisco.
Ormai a casa nostra lo vediamo almeno una volta la settimana, senza mai stancarci.
Le bimbe, grandi e piccole (me compresa) amiamo i suoi personaggi, la storia e la colonna sonora.
Beatrice ha voluto che anche la sua festa di compleanno fosse con questo tema, scegliendo il simpaticissimo Olaf come personaggio principale. Ma questa è un'altra storia e ve la racconterò prossimamente.
Tutto è nato ancora ad ottobre, quando a Valeria avevamo chiesto cosa volesse per il compleanno.
Lei candidamente rispose che voleva la bambola di Anna, ma non comprata, le sarebbe piaciuta una fatta da me. A dar man forte è arrivata poi Beatrice, esprimendo il suo desiderio di avere invece la bambola di Anna (non c 'è che dire, le mie figlie hanno una smisurata fiducia nelle mie capacità).
Non nego che la cosa mi abbia fatto immensamente piacere, ma allo stesso tempo mi ha messo un'ansia terribile..ce l'avrei fatta a creare una bambola che non deludesse le loro aspettative?
A cose fatte direi di no! Ma credetemi quando devi iniziare un progetto ben definito, le cose non sono mica tanto facili.
 Per fortuna Giorgia che, sebbene sia ultra maggiorenne vaccinata ma con ancora gli occhi di una bambina, mi è venuta in soccorso, disegnando nei minimi particolari le due principesse.
Così giorno per giorno, mattina dopo mattina sono nate loro...
Le abbiamo consegnate il giorno di Natale.
Una volta aperti i loro pacchi e vedendo le loro espressioni, ho capito che avevamo fatto centro.
I loro visi, i loro occhi guizzavano di felicità. Non se l'aspettavano. Credo avessero dimenticato la loro richiesta, fatta oltre due mesi prima.
Sarò un po' all'antica, ma devo dire che riuscire a stupirle e ad emozionarle con un regalo fatto a mano mi riempie d'orgoglio. Non è facile competere con i giocattoli comprati, ma nel mio piccolo ce l'ho fatta.
Realizzare una bambola, un gioco o un qualsiasi oggetto, con le proprie mani non ha prezzo, se poi fai centro..beh allora puoi dire che ti senti appagata, ma soprattutto capisci che stai insegnando dei valori non semplici in un mondo dove prevale il consumismo.
Me lo avete sentito dire spesso e lo leggerete ancora, ancora e ancora.....
Ma veniamo a loro ...
Saranno le foto a parlare....



Ho pensato di realizzare anche il pattern che, da oggi, è online  nel mio etsy shop, oppure potete ordinarlo tramite mail
Il Pattern comprende la lista dei materiali, tutti i passaggi con schemi e foto dettagliate di tutti i passaggi, il cartamodello pronto per la stampa in scala 1:1.
Le due bambole sono alte 50 cm circa.
Il cartamodello è un download istantaneo, ossia appena acquisterete il cartamodello lo potrete scaricare.
Il pattern è indicato a chi ha già dimestichezza con la macchina da cucire.
Alla prossima
Un abbraccio
Laura