Per problemi logistici e di connessione, ho deciso di togliere l'opzione commenti ai miei post durante tutta la mia permanenza sull'isola di Cherso. Per qualsiasi informazione, richiesta, domanda o per un semplice saluto potete usufruire della mia casella casella di posta elettronica. Vi ringrazio anticipatamente

venerdì 8 agosto 2014

Fabric necklace

Non c'è che dire le collane di stoffa hanno sempre il loro fascino.

In questi anni ne ho fatte davvero tante, senza mai stancarmi.
Cerco sempre di differenziarle, per renderle dei pezzi unici, possono assomigliarsi, ma non saranno mai uguali.





Mi diverte crearle, cercare nuove combinazioni.
Non hanno stagione, ti vestono, ti conferiscono quel tocco in più che fa la differenza



Una semplice t-shirt può diventare elegante o sportiva, dal sapore shabby o country.
Non realizzandole in serie, ogni collana la creo solo su ordinazione, rispecchia sempre la personalità di chi l'indosserà.


Queste che vi mostro sono le ultime che ho realizzato su ordinazione qui a Cherso.
Sui toni dell'ecrù e del bordeaux, del rosa e marrone ed infine un tocco di eleganza : lino nero, grigio e panna, con inserti in simil argento.

Come sempre, per qualunque informazione, scrivetemi
Il pattern, invece, lo trovate sul mio etsy shop
Un abbraccio

Laura

giovedì 7 agosto 2014

Cres no stress!


La tre giorni di festa per la “Madonna delle nevi “ è iniziata.
Le bancarelle con i prodotti tipici , sia culinari che hand made, sono state allestite.
Il centro cittadino è pieno.
So già che sarà una notte lunga, la confusione la farà da padrona...ma l'estate è bella anche per questo.
Mentre il complesso suona la mia mente viaggia verso la bellissima ed insolitamente isolata spiaggia di Plat, Meli ( ve ne parlo qui). L'unica che abbia la sabbia, non che l'ami particolarmente, ma ogni tanto camminare nell'acqua senza stare attenta ai sassi è davvero piacevole.
La sabbia, comunque si trova principalmente sul fondale del mare ed un poco sulla riva se la marea è bassa.
Venerdì scorso, dopo un po' d'indecisione, dovuta al tempo sempre incerto, abbiamo voluto rischiare.. e ci è andata bene, no anzi , meglio di ogni aspettativa.
Il mare era piuttosto mosso, così non sono arrivate le tante barche, che solitamente la scelgono come meta, regalandoci per tutta la giornata una vista mozzafiato, oltre ad un mare splendido.
Meli è una piccola baia, che si trova nel versante sud est dell'isola.
Per arrivarci dalla città di Cherso dovete prendere la strada che porta all'isola di Lussino.
Appena arrivate al bivio per Ustrine, che si trova alla vostra destra, dovete svoltare a sinistra, subito dopo una piccola costruzione di pietra, che credo sia una fermata per l'autobus.
Dovete percorrere una pezzo di strada dissestato, passare per un piccolo paese e continuare fino ad arrivare ad un grande spiazzo dove potete parcheggiare.
Da la' poi si prosegue a piedi.
Il percorso, che è di circa 3 km, dura 30 minuti, se avete bimbi al seguito come noi, calcolatene almeno 40.
Durante la camminata troverete 7 cancelli o lesse, che aprirete e chiuderete.
Sapevamo, dall'esperienza dello scorso anno, che la spiaggia non era dotata di nessun comfort particolare, se non di tre lettini sgangherati, e porta ombrelloni ricavati da dei vecchi cerchioni di macchine.
Con nostra grande sorpresa, al nostro arrivo abbiamo trovato una distesa di lettini, un bar improvvisato nella piccola pineta, anche se poi per tutto il giorno non si è fatto vivo nessuno.
Essendo i primi ad arrivare ci siamo accaparrate lettini ed il posto migliore.
Come accennavo prima, essendo un posto isolato , è consigliabile portare acqua a volontà e cibo, ombrellone e materassino morbido per potervi sdraiare e riparare dal sole, non fate affidamento su quello che abbiamo trovato noi, essendo tutto abusivo, rischiate di non trovare niente.


Passeggiando lungo la battigia potete trovare moltissimi legni portati dal mare, non solo, si scovano anche piccole costruzioni rudimentali, dal fascino indiscusso, costruite da qualcuno per passare il tempo.


La giornata è volata.
Si ritorna a casa, stanchi, ma soddisfatti.. tutti i sensi sono stati appagati : l'olfatto per gli odori, l'udito per il silenzio interrotto solo dalla natura (e dai nostri bimbi..ma ormai siamo assuefatte e non li sentiamo più), la vista per il panorama.
Siamo tutti rigenerati.



Dedico questo post alle mie due care amiche F. I. con le quali condivido la mia permanenza nell'isola...So che lo leggeranno riportando alla mente “la nostra vita” nel nostro, come lo chiamiamo noi, mondo parallelo.


Un abbraccio
Laura

martedì 5 agosto 2014

Tilda's Angel

Quando una mamma o una nonna mi contattano per realizzare un fiocco nascita, sono sempre molto entusiasta. 
Il fatto di poter realizzare una creazione che accoglierà e accompagnerà il piccolo per tutta la vita mi riempie d'orgoglio.
Gli angeli tilda, solitamente sono i più gettonati, in particolare l'angelo della buona notte.
Sarà forse per scaramanzia? Quasi sicuramente si! L'atto dello sbadiglio, che si sa essere contagioso, credo sia il fattore principale per il quale venga richiesto.
Quale mamma non spera che il proprio piccolo possa fare lunghi sogni tranquilli?
Questo, di bianco e rosa vestito è l'ultimo nato.
Un regalo che la nonna ha voluto fare alla piccola Meri.





Le fa compagnia nella sua culla vegliando e proteggendo i suoi sogni di bambina.


Un abbraccio
Laura

giovedì 31 luglio 2014

My July on IG

Buongiorno amiche, finalmente un timido sole ha fatto capolino. Leggendo il bollettino meteo sembrerebbe che l'estate, quella vera, abbia deciso d'arrivare.
Io sono qui, come credo molte di voi, che l'aspetto.

Instagram mi ha rapita, adoro questa applicazione.
Amo la fotografia, che parla e non critica.
Mi piace navigare in questo mare immenso fatto di foto e piccoli pensieri.
Mi piace postare momenti della giornata.

Per terminare questo mese, ecco alcuni scatti postati su Ig.


Un abbraccio
Laura

mercoledì 30 luglio 2014

Handmade kids: sundress

Che le stagioni non rispettassero più il calendario, lo si sapeva già, ma che lo snobbassero fino a questo punto proprio non me l'aspettavo. Oggi, più che una giornata di fine luglio, pare sia autunno inoltrato.
Il cielo è nero, l'aria, anche se non fredda, è umida. La pioggia continua a scendere, quasi ininterrottamente da ieri.
I giorni di pieno sole sono stati davvero rari. La nuvola di Fantozzi è sempre in agguato e noi sempre pronte a fuggire alla prima mutazione del cielo.
Ormai siamo diventate bravissime a capire se poter rimanere al mare o fuggire.
Se il maltempo arriva dall'Istria, non fa nulla, possiamo stare tranquille; se invece arriva da ovest, o da sud ovest meglio darsela a gambe levate.
Comunque sia, non mi lamento, anzi, mi ritengo fortunata ad essere qui, al primo sprazzo di sole, si prende la bici e si corre al mare, cosa che non farei a casa.
In barba alla giornata di oggi, mi e vi regalo un post pieno di colore, che sa d'estate, che profuma di sale, con tanto di sottofondo musicale: il canto delle cicale e le onde che s'infrangono sulla roccia.


Saranno stati vent'anni che sognavo di realizzare un prendisole di stoffa con pettorina a crochet.
Quest'anno, finalmente mi sono decisa...o meglio mi sono sentita quasi pronta, dopo essermi lanciata con la copertina x Giorgia (ne parlo qui), ad affrontare l'esperimento. 


Il bello del crochet è che lo puoi fare da per tutto. Così in spiaggia, tra una chiacchiera, un bagno e una merenda, sono nate queste granny square coloratissime.


Per il corpetto ho utilizzato del tessuto di cotone, tagliando e unendo orizzontalmente 5 fasce, poi ho
applicato sopra due fiori stilizzati.
I colori sono gli stessi usati anche per il top.



Una ventata di colore e d'allegria, un po' gipsy se vogliamo.

Il vestitino è di Beatrice, ma non ha voluto posare, preferendo le amiche (posso darle torto?) alla macchina fotografica.


Sto valutando l'idea di realizzarne uno anche per me...alcuni granny, dai colori più soft, sarebbero già in lavorazione.

Un abbraccio coloratissimo
Laura

lunedì 28 luglio 2014

Handmade kids: my first skirt

Ho realizzato questo completino quando ancora ero a casa, ma non avevo avuto ancora l'ispirazione giusta per il "servizio fotografico".
La location scelta è una zona di Cherso chiamata "Graber", precisamente davanti alla casa, dove un tempo, abitava la mia nonna materna.
Anche se nelle foto è ritratta Beatrice, la gonna e la maglia sono di Valeria.
Ieri la mia modella non se la sentiva di posare, così ha passato "la patata bollente " alla sorella, che, ormai lo sapete, non se lo fa dire due volte...
Questo è il mio primo lavoro di cucito, chiamiamolo sartoriale, ma che di sartoriale ha ben poco ( del secondo ve ne parlo qui

Alla gonna ho abbinato anche una maglietta modificando una semplice t-shirt bianca. Ho applicato dei pois, dello stesso tessuto sullo scollo....


ed un piccolo fiocchetto sulla manica

La gonna di semplicissima esecuzione, l'ho voluta particolarizzare con  disegni  stilizzati e applicazioni semplicissime, ma che nell'insieme la rendono davvero unica.






Per il disegno mi sono ispirata ad alcune immagini trovate su etsy.
Credo di aver passato un 'intera mattinata a disegnarle su carta.
Poi, quando è arrivato il momento di ricamarle a macchina, sono partita come un treno.
 Per il ricamo ho utilizzato la tecnica dell' "embrodery free machine", usando comunque il piedino.
Poche linee guida e via....
Questo è il risultato

L' adoro, no anzi l'adoriamo... e se non fossi troppo grande me ne farei una anche io, tale e quale..

Un grazie per le vostre visite, e per le tante mail che mi scrivete <3
Un abbraccio 
Laura

venerdì 25 luglio 2014

Tesori del mare


Raccogliere quello che il mare ti regala ha sempre il suo fascino. Piccoli tronchi sbiancati dal mare, pezzi di tavole, probabilmente di barche in disuso, sassi dalle forme strane che al momento non dicono nulla, messi assieme regalano infinita poesia


Personalmente non li lavoro, non li taglio e non li levigo...li voglio così come sono, perfetti nella loro imperfezione, giocando all'incastro, che quasi sempre riesce.




I pezzi migliori si trovano nelle spiagge desolate, in quelle dove la corrente porta di tutto.
Tu cammini e li raccogli con la consapevolezza che quei pezzi diverranno un qualcosa di particolare ed unico.



Questi li ho raccolti a Plat, l'unica spiaggia sabbiosa dell'isola ( ve ne parlo qui ), dove lo scorso anno ho avuto un buon bottino.
Ed è proprio grazie al piccolo tesoro trovato là che ho potuto realizzare anche questa cornice.


Ce ne sarebbe anche un'altra ma è andata venduta praticamente subito al piccolo mercatino che i bambini del nostro "gruppo vacanze" hanno fatto la settimana scorsa... Ho solo una foto postata su Instagram, scattata durante l'assemblaggio. Questa, invece, l'abbiamo tenuta ...e ben stretta anche !!!



Uno scorcio del nostro salottino

Un abbraccio
Laura

mercoledì 23 luglio 2014

Ringo the Lion King

Buongiorno Ragazze, sono Giorgia, e come succede ogni tanto mi sono impossessata del blog di mamma.
Sono a Cherso da Venerdì e l'aspettativa era alta: tornare dalla mia compagnia ed essere scambiata per una venditrice di asciugamani ma, fortuna ha voluto, che un tifone malesiano sbagliasse coordinate geografiche e si abbattesse su di noi.
Che giuoia.

Good morning, everyone, I'm Giorgia, and I'm the guest poster on my mother's blog.
I'm in Cherso since friday and I really wanted to tan but my luck brought here three days of storm.
Yes, I'm SO happy.

Complice quindi il maltempo e la nascita del maschietto di una mia cara amica (sì, oddio, un figlio. E io passo ancora i pomeriggi a mangiare sul divano guardando Dmax o giocando ai Pokèmon. Certe notizie ti lasciano un po'..spiazzata ma felice e con una strana amara consapevolezza che si sta inesorabilmente crescendo. Che ansia.) è nato Ringo.

So since I was home from beach and I had nothing to do and one of my closest friends had a baby ( Yes, a baby. I use to spend my afternoons eating, watching tv shows and playng Pokèmon. Some stuff that happens always left me that  bitter consciousness that time is passing by and I'm growing up. Argh.) I gave birth to Ringo.

Partiamo per punti:
1. Lei ama i Leoni, specialmente il "Re Leone", quindi ho pensato che fosse perfetto come fiocco nascita per un maschietto. 
2. L'ho disegnato e realizzato interamente io (tranne per la questione "cucire a macchina" poichè mamma ha piazzato trappole anti orso attorno alla sua amata Janome) quindi ho pensato fosse doppiamente speciale
3. Si chiama Ringo perchè ha il ciuffo da Beatles e nessuno considera mai il povero Ringo Star. 
(Ho guardato troppe volte "500 days of Summer" non lo posso negare)
4. E' adorabilmente morbidoso e snodabile. Già immagino il piccolo che ci sbava amorevolmente sopra.
Tenero lui. E' a prova di bambino, ho guidato io il Crash-Test e l'ho testato. E' resistito a me.
Indistruttibile, gente.

1. She loves lions and she's obsessed with "The Lion King" so I thought it was perfect to be hung  out of the door when the child was born. There are no many of these thing for boys.
2. The pattern was completely made by myself (Except sewing it by mahine because my mother would probably kill everyone who just dares looking to her Janome) because I thought it was extremely special.
3. His name is Ringo because he has the Beatle's hairstyle, and no one ever consider Ringo Star.
(Yes, I obviously watched "500 days of Summer" too many times, my fault.)
4. He's extremely soft and you can't stop cuddling him. I can imagine the new born hugging him.
So cute. He can resist kid, I made the Crash-Test and he survived me.
Absolutely indistructible. Yep.
Una mattina, alcuni giorni fa, nella cucina incantata, davanti ad una ricca colazione fatta di caffè solubile e cheesecake in scatola le due fatine parlavano della nascita del piccolo Matthew.
Con un sguardo d'intendimento entrambe ebbero la sessa idea e la più gioane corse a disegnare il prototipo sulla sua pergamena.
Dopo tre giorni e tre notti di duro lavoro, nacque Ringo.

Once upon a Morning, in the fairy kitchen, while eating this extremely yummy breakfast composed by american coffee and cheesecake-in-a-box the two little fairies were talking about the birth of Matthew.
They had the same thought so the youngest one made the draft.
After three days and three night of hard work, they give birth to Ringo.
(So proud!)


Alla fine la moda dei pois ha colpito anche me.
Questo non è comunque il primo lavoro che faccio, dopo l'esperienza di diversi costumi cosplay e del mio primo peluche, Polly (che potete vedere qui ahah), Ringo è il primo lavoro serio ispirato a quelli che mia madre fa sempre.
Ho pensato, spudoratamente, di farne un cartamodello perchè non ho visto praticamente fiocchi nascita per maschietti.
E siamo anche entrati nel segno del leone. 
eh eh eh. 

AAt the end the polka dots-addiction took over me.
By the way tis is not my first work, after the experience of many cosplay costumes and my first plushie, Polly (you can see her here ahah), Ringo is my first work totally inspired to my mother's works.
I decided to realize the pdf pattern as well because It is adorable and perfect for boy's births.
And we're in the Lion's zodiac sign now.
Eh eh eh.

Essendo stato realizzato da una principiante è estremamente facile da realizzare.
E' stato comunque un onore poterne finalmente crearne uno mio poichè dietro alla traduzione inglese e la digitalizzazione del pattern dei lavori di mamma mi nascondo io.
Facendo quindi tesoro delle conoscenze acquisite ho potuto comunque realizzarne uno che fosse sia professionale sia che si adattasse alla mia personalità.
Lo potete trovare QUI nel negozio Etsy di mamma.

Since the pattern it's made by me (and I'm a beginner) it's extremely easy to realize.
I'm so proud that I had the chance to realize something all by myself because behind my mother's digital pattern and english translation there was me.
So with the experience I gain doing this work I realized a patter which is both professional and shaped on my personality.
You can fid it HERE it's sold in mommy's Etsy shop.

Lavorando in prima persona al progetto ho comunque capito quanto sforzo e lavoro ci sia dietro ad ogni creazione, ho sempre pensato fosse un lavoro "facile" ma mi sono resa conto che è ben lungi dall'essere così.

Working to this project I understood the struggle and the hard work there's behind every creation, I always thought it was an "easy work" but I totally had to change my mind: it's not like this.


So che mamma ha tolto i commenti perché a causa della connessione ballerina è difficile rispondere a tutti quindi vi ringrazio anticipatamente per aver letto o sorriso al musetto di Ringo.
Anche lui vi vuole bene.

Un abbraccio, Giorgia.

I know mom disabled the comment section because of the lack of connession we have here in Croatia so I thank everyone who red this post or smiled at Ringo's face.
He loves you too.

A big hug, Giorgia.
Ps. Please forgive every mistake but english is not my main language!

lunedì 21 luglio 2014

Enjoy my honey

Buongiorno amiche!
Siamo giunte alla fine dei post dedicati alle creazioni per il negozio di Manuela.
Dopo i grembiuli, le api decorative ,ecco il pannello porta cucchiaini per la degustazione dei vari mieli da lei prodotti, il migliore in assoluto è quello alla salvia, che adoro.
Salvia che qui , nel versante est, cresce a dismisura, innondando l'aria del suo profumo.
Una salvia particolare, selvaggia, che cresce e vive tra le rocce.
Premetto che l'idea del pannello è stata sua, poi, io, ho fatto il resto.
Come sempre ho avuto carta bianca. Ho seguito la linea e i colori precedentemente usati per i grembiuli ( se vi siete perse i precedenti post li potete leggere qui e qui )



Il pannello è in lino grezzo, segue lo stile country non solo nelle applicazioni, ma anche nello stitchery impreciso.
Su di un prato di girasoli, gironzola una simpatica apetta che trascina su di una carriola la sua arnia!


Sopra le tasche porta cucchiaini ho ricamato, con del filo giallo miele, la scritta
"Enjoy my honey"
Quale modo migliore e simpatico, per invitare i clienti ai vari assaggi?



Un lavoro che mi ha impegnata abbastanza, per la scelta dei tessuti, per il ricamo, per i girasoli ricamati a mano, eseguiti sull'onda del momento, mi piacciono moltissimo per la loro semplicità, che conferiscono al pannello quel tocco in più.


Altre creazioni sono pronte per essere postate... riguarderanno...no non ve lo dico!!!
Rimante sintonizzate e lo scoprirete!
Un abbraccio
Laura