mercoledì 23 aprile 2014

Oggi cucino io: la pastiera napoletana

Buongiorno ragazze e ben ritrovate. Finalmente queste feste sono passate, perdonatemi ma non sono un'amante delle festività pasquali, se poi aggiungiamo il mal tempo, cado nella depressione più totale.
Avevamo un bel programmino, gite nei dintorni con due panini in saccoccia...invece la pioggia ci ha costretti a casa... 
Che fare? 
Difficile a dirsi quando non sei mentalmente preparato a una due giorni di clausura forzata.. Vediamo un po', domenica ho cucinato..anzi ho compiuto il miracolo, visto che non avevo fatto una grossa spesa. Un miracolo che mi ha tenuta davanti ai fornelli  tutta la mattina. La cucina  traboccava di pentole e piatti. Abbiamo consumate il tutto in 15 minuti, va facciamo 20...siamo lupi...e pure famelici...!
Nel pomeriggio mi sono dedicata alle pulizie generali della cucina,  per la disperazione ho lavato e grattato le fughe, ed ho passato la cera sul top di legno.
Quello che ho fatto lunedì ve lo risparmio..
Per fortuna ieri è stata una bella giornata, abbiamo mollato tutto e siamo fuggiti al mare.
Prima una 6 km di fitwolking (dovevo sfogarmi) e poi una bella siesta in spiaggia.
Fa figo vero? Fitwolking...se lo dici in italiano " ieri sono andata a camminare velocemente con le bimbe che mi seguivano in bici.."... sembri una sfigata.
 In inglese "wow, ieri sono andata a fare fitwolking con le girls",  ha tutto un altro effetto.
Comunque grazie alla 6 km che mi sono sparata ho smaltito almeno 5 canditi della pastiera napoletana.
Ah la pastiera...
Tra le varie cose, il giorno di Pasqua, Giorgia ed io abbiamo cucinato anche la pastiera, che smaltiremo chissà quando...
Hai voglia a camminare...anche perchè quando leggo le calorie perse a fine sessione( uso l'applicazione runtastic) vorrei solo piangere...170 dopo un'ora, e sono sderenata...



Se non l'avete mai fatta ve la consiglio.
La ricetta l'ho trovata sul sito Giallo Zafferano

Alla prossima
Baci baci
Laura

venerdì 18 aprile 2014

Miss Marty Poppy

Miss Marty Poppy è una simpatica coniglietta che
vive in un piccolo boschetto, sconosciuto ai più, che si chiama
"Querceto felice".

Timida, davvero timida, ma buona come il pane, esce dalla sua tana ogni inizio di primavera, per la sua missione, molto molto segreta.
Durante il lungo inverno, nella sua tana, Miss Marty Poppy, passa così le giornate  realizzando uova di cioccolato, molto molto buone.
Un giorno, proprio per caso, sua Maestà la regina, ne assaggia una e ne rimane così deliziata che decide di insignire Miss Marty Poppy del titolo di Ambasciatrice Pasquale.







Durante la notte della viglia, riempie il suo grande sacco, lo posiziona sul cesto della sua piccola bicicletta, e parte per poter portare a termine, in tempo, il suo incarico.



Ciò che la rende così felice del suo lavoro, oltre ai ringraziamenti cortesi della regina, è poter guardare le piccole facce sorridenti dei bambini che gustano le sue delizie.

Augurandovi una felice Pasqua.
Laura

P.S.
Viste le richieste su instagram e private il cartamodello è disponibile sul mio negozio etsy.
Col pattern sarà presente una versione stampabile della storia da poter allegare a Miss Marty Poppy

mercoledì 16 aprile 2014

You&me

 La felicità, come la purezza interiore,
non ha prezzo
ma una sola casa:
il tuo cuore
Sergio Bambarén, L'onda perfetta, 1999




lunedì 14 aprile 2014

Regarding my home: hallway

Come non approfittare delle belle giornate di sole per poter, finalmente, fotografare la mia casetta, tutta in ordine e quasi in spring mood.
Sono molto contenta della scelta, che a suo tempo avevamo fatto per l'entrata di casa, scegliendo le scarpiere HEMNES ikea a 2 e 4 scomparti (qui e qui ).
Oltre ad essere sufficientemente capienti, si scostano dall'idea della classica scarpiera.
Inoltre, il fatto che siano bianche, mi permettono di alternare l'oggettistica in base alle stagioni.




Anche la scelta del posizionamento dello specchio non è casuale.
L'entrata  è piuttosto stretta,  in quanto abbiamo costruito  un piccolo bagno di servizio (e quando dico piccolo lo è davvero) sul sottoscala,  riducendo ancora di più lo spazio.
Per dare ampiezza e luce abbiamo, appunto, posizionato strategicamente  lo specchio, che come si sa ha il "potere" d'ingrandire anche le stanze più piccole.


Quasi tutte le decorazioni in stoffa sono state fatte da me, nel corso degli anni, e se aguzzate la vista  potete vedere anche il dolcissimo coniglietto che Chiara mi ha regalato quando ci siamo viste a "Fili senza tempo"...





Spero di avervi dato qualche spunto per la vostra entrata di casa.
Buon inizio di settimana
Happy creativity
Laura

venerdì 11 aprile 2014

Handmade kids: draw, make and play together



Vi avevo accennato che, lo scorso fine settimana avevo realizzato con le bimbe un piccolo (si fa per dire, considerando che poi ho passato l'intera domenica pomeriggio a cucire) progetto.
L'idea è stata quella di trasformare il disegno di Beatrice in un giocattolo vero e proprio, con il quale poi potesse creare storie ed avventure.


La realizzazione è davvero semplice e alla portata di tutti, grandi e piccini, l'importante è seguire la logica del bambino, seguendo unicamente la sua fantasia.
Anche con Valeria, alcuni anni fa, avevamo fatto qualcosa di simile, ne parlo qui
Questo è quello che abbiamo fatto.
Realizzata la sirenetta, abbiamo pensato di cucire anche  la sua casa valigia (girando nel web ne trovate davvero di molti tipi) , per quando la Beatrice va a trovare la nonna.



Naturalmente la scelta dei colori e degli accessori d'arredamento sono di Beatrice.
Cuciture, volutamente irregolari, lo rendono ancora più vicino al mondo dei bambini.


Dalla fantasia alla realtà

Buon fine settimana a tutte
Laura

mercoledì 9 aprile 2014

Regarding my home: il nuovo mum's office


Lo dico sempre, è il mio motto...
Il modo migliore per fare un buon lavoro è amare ciò che si fa




Dovevamo fare i traslochi ancora a gennaio, ma ha piovuto tutto il periodo che il baffos era in ferie,  rallentando, anzi fermando totalmente il piano messo a punto da me e Giorgia: il fatidico scambio di stanze.
Lei avrebbe preso possesso della mia craftroom, io della sua camera.
Soluzione perfetta per entrambe
Lei, avrebbe finalmente avuto uno spazio "separato" tutto suo, ed io uno quasi tutto mio, ma dentro casa, che oggi come oggi è la cosa più importante per poter gestire al meglio il mio lavoro.
La mia ex craftroom, era la nostra vecchia cantina, risistemata durante i lavori di ristrutturazione della casa.
E' una stanza, non grandissima, con bagno e cosa importantissima ed essenziale ha l' entrata indipendente....(ve ne parlo qui ).

Forse non riuscirò mai a dire ciò che ogni mamma aspetta con ansia (inconsciamente) dopo aver partorito
"Questa cosa non e' un albergo"..mi sono data la mazza sul piede da sola! 

Finalmete, ritornati dalle fatiche di Formigine, approfittando delle ferie e del bel tempo i traslochi e i lavori hanno avuto inizio.
Eccomi qua a presentarvi la mia nuova postazione, che alcune amiche avevano già visto su instagram
il nuovo mum's office.
Entrate, non siate timide, la mia porta è sempre aperta
magari mettetevi le "pattine" che sennò mi si striscia il parquet bianco..hi!hi!hi!

I colori base sono il rosso e l'azzurro, gli stessi che avevo nella vecchia stanza, e che per ora non sento necessità di cambiarli, rimangono sempre tra i miei preferitii.
Ora è tutto più ordinato, ho molta luce e spazio per lavorare, non che prima non ne avessi, ma il tavolo che c'era non era molto pratico, essendo ad angolo aveva  più profondità che lunghezza.
Dentro gli armadi ho sistemato tutto il materiale, o meglio su un armadio ho il materiale e sull'altro un pò di tutto....
Ho aggiunto anche il tavolino che prima era in camera delle iene, così Valeria lo usa come scrivania per fare i compiti, imparando ad avere uno spazio suo...ma non solo serve per disegnare, fare e brigare e rompere, mentre la mamma tenta di lavorare ^-^







Mi piace circondarmi di ricordi e di cose belle fatte dalle amiche .
Ed ecco che le due bacheche invece di raccogliere gli appunti, sono la sede di "souvenir che raccontano il mio tempo.


Dopo tre lunghi mesi d'attesa mi sento bene. Il mio spazio mi piace, mi rilassa, mi fa sentire positiva.
Avverto, in ogni mia fibra, una rinascita...tanti progetti pensati e ripensati in questi mesi finalmente potranno essere realizzati...
Sono felice
Alla prossima
Un abbraccio
Laura

martedì 8 aprile 2014

Regarding my life: felicità

Un tiepido sole, un bel  prato verde pieno di margherite,
t'invitano ad improvvisare un picnic con le bimbe, all'uscita da scuola.


La felicità non va inseguita, ma è un fiore da cogliere ogni giorno, perché essa è sempre intorno a te.
 Basta accorgersene.

Sergio Bambarén, L'onda perfetta, 1999

lunedì 7 aprile 2014

Marta, un' orsetta speciale

Ok, ok...ci sono, forse ce la faccio ad iniziare questo post.
Dico forse, perchè è da circa un quarto d'ora che fisso lo schermo, batto sulla tastiera e cancello.
Capita no? Soprattutto se l'ora è tarda e tu hai passato un'intera giornata, senza aiuti morali, assieme alle tue due figlie, con le pile cariche e lingua sciolta.
Risultato: cervello in pappa...
Abbiamo passato la domenica mattina a ripassare 
le tabelline (con mio tentato suicidio, aumentato dal fatto che tra due anni dovrò ricominciare con Beatrice),
mentre il pomeriggio abbiamo realizzato un progetto con Beatrice, ma di questo ve ne parlerò un'altra volta.
Questa settimana è stata piuttosto intensa (tanto per cambiare) ringraziando il cielo che sabato piovesse, " obbligandomi " a stare sdraiata sul divano a leggere e, terminare il libro della Kinsella " Ti ricordi di me?", che stra consiglio alle amanti del genere che non lo avessero ancora letto.
Mi sono dedicata anche al cucito,( chi mi segue su instagram  aveva visto il W.I.P. ), creando e realizzando un' orsetta speciale,  per la figlia di una mia amica, che appunto si chiama Marta.


Le tonalità scelte, sono le stesse che di solito la piccola principessa indossa, la mamma voleva che in un qualche modo le somigliasse..



Come sempre, realizzare un nuovo progetto mi emoziona, questa volta ancora di più.
 Consegnandolo personalmente, ho potuto gioire anch'io vedendo l'espressione felice e soddisfatta.





La mia piccola Valeria si è prestata per il servizio fotografico, ed è stata una modella bravissima e paziente... 
abbiamo anche giocato un pò con degli scatti spiritosi...a lei piace tanto fare le facce strane...


Il cartamodello dell'orsetta Marta lo potete trovare sul mio etsy shop, contiene la lista dei materiali, tutti i passaggi per poterlo realizzare,  il pattern in scala 1:1 pronto per essere stampato.
Vi auguro un buon inizio di settimana
HAPPY CREATIVITY
Laura

giovedì 3 aprile 2014

Tildas Vintereventyr: il soldato

Un po' di tempo fa avevo realizzato una dolce e romantica tilda per un'amica, ve ne parlo qui.
Mi ero divertita un sacco a farla, forse perchè figlia della generazione " I love Lady Oscar",.
Mi piaceva quel suo vestito alla Maria Antonietta, che tanto avrei voluto, ma che non ho mai avuto...come credo per la maggior parte di noi...
La piccola principessa che l'ha ricevuta e che l'ha chiamata "cenerentola", era desiderosa d'avere un bel principe al suo fianco...
Così la sua mamma, ha pensato che il soldato, tratto dal libro della guru del cucito ceativo Tone Finnangher : Tildas Vintereventyr, potesse essere il compagno giusto.

Era da tantissimo tempo che non mi cimentavo in una creazione tilda, ma devo dire che mi emoziono sempre, lei è davvero una grande del cucito, una delle mie maestre, una donna dal grande intuito e che ha cambiato il mondo del cucito, grazie ai suoi personaggi.
Da poco ho anche scoperto che c'e' un blog, se vi va di visitarlo, sono sicura che lo farete in tantissime , questo è il link.
Ma non solo, potrete rilassavi guardando due video, molto carini


Bene, allora tutti felici e contenti, iniziamo la giornata
Happy creativity
Laura

martedì 1 aprile 2014

La mia Fili senza tempo


"Giuro giuron che il divolo me faxa un bocon !"
Lo prometto da adesso in poi cercherò di non trascurare il mio blog...

Arrivo con una settimana di ritardo a raccontarvi la mia "fili senza tempo" , ma non per questo il mio bagaglio carico di emozioni si è dissolto nel nulla.
Arrivare al castello è come arrivare a casa : sali le scale, varchi la porta e ti pare che il tempo si sia fermato, che i sei mesi trascorsi, dalla precedente edizione, non siano mai passati.
Abbracci , saluti e risate.. nuovi e vecchi incontri, parlare con chi mi segue virtualmente, poter raccontarmi e raccontare
Fili senza tempo per me è questo:

La foto finale di gruppo, dove tutte ormai siamo stravolte e senza voce...
ma felici perchè ancora una volta il grande pubblico ci ha voluto premiare con una fortissima affluenza
e grandi consensii

Abbracciare la mia amica cara e super amica Chiara, passando finalmente due giorni assieme.
Ed eccoci insieme alla stupenda Margit (noi siamo le due tappette nel caso non ci aveste riconosciuto) nel suo blog potete trovare oltre ad un meraviglioso shop, anche alcune foto della manifestazione





Giorni ricchi e intensi, che mi hanno messa a dura prova fisica, mi ci sono voluti tre giorni per riprendermi.. Ma io sono così do il massimo e non mi risparmio.. Mi piace parlare con tutti, odio stare seduta, il bagno non esiste...lo so, lo so.. ma che ci volete fare , mi capita solo due volte all'anno poter parlare vis a vis con tante di voi, che sinceramente le altre esigenze passano in secondo piano




Ringrazio Francesca, Milena, per alcune foto che ho rubacchiato <3
Ringrazio Tania, madrina e fautrice di questa manifestazione che sta crescendo di anno in anno, che mi dà sempre la possibilità di poter parteciparci.
Ringrazio il Baffos, che mi accompagna e supporta, la mia mamma che mi tiene la numerosa prole
RINGRAZIO DI CUORE TUTTI VOI CHE VENITE A TROVARCI , AFFRONTANDO SPESSO E VOLENTIERI, ANCHE  LUNGHI VIAGGI
GRAZIE





Non poteva mancare un nostro piccolo #selfie
Chiara e io



A prestissimo con molte novità...
Un abbraccio
Laura



mercoledì 19 marzo 2014

Spring necklace

Credo di essermi un attimino persa...ma forze maggiori mi hanno tenuta lontano dal mondo internet.
In questo ultimo periodo mi sento come una trottola...giro, giro e rigiro in continuazione e la sera, che solitamente dedico ai post e alle mail, cado in catalesse sul divano...
Ho avuto giornate molto intense, tra visite mediche mie e delle mie squinzie, compleanni (Beatrice e Giorgia) da organizzare, ordini da evadere, ospiti, e lunghe camminate per rassodare il chiappon in vista dell'estate...e del baffos..e naturalmente ORGANIZZARMI PER LA CHERMESSE DI FILI SENZA TEMPO che si terrà questo fine settimana...
Era da un po' che non postavo le collane, eccone alcune che ho realizzato ultimamente e che sono già in viaggio per la bella sardegna.



Ne troverete altre a Formigine, mentre se volete cimentarvi nel realizzarle , potete trovare le spiegazioni passo a passo sui pattern in vendita nel mio etsy shop





Un post un po' breve, ma ho ancora moltissime cose da fare, e pochissimo tempo(come del resto tutte voi)
Un abbraccio grande grande
aspettandovi a....





ps
Ho tolto i commenti, in quanto sono in un ritardo mostruoso nel rispondere a quelli dei post passati, per qualsiasi domanda scrivetemi pure in pvt , cercherò di rispondervi il prima possibile.