martedì 4 agosto 2015

Il mio luglio visto con Istagram


 Ed anche il mese di luglio è passato.
Trascorso splendidamente nella mia Cherso.
Lascio parlare alcune foto che ho condiviso nella mi pagina si Instagram.





Un abbraccio
Laura

venerdì 31 luglio 2015

Oggi cucino io : pangocciole home made

Sono mesi ormai che merendine e biscotti sono spariti dalla nostra dispensa, sostituiti da muffins, torte e pangocciole rigorosamente fatti in casa.
Non che prima non ne potessimo fare a meno, ma diciamo pure che ogni tanto li compravo.
Questa scelta, più che naturale, è scaturita dal fatto che sia i bambini che noi dobbiamo avere un'alimentazione corretta e sana.
Valeria ha spesso problemi di pelle. In passato soffriva di dermatiti o pelle secchissima, a seconda del periodo. Avevo notato che stava bene solo a Cherso, dove i prodotti confezionati te li sogni e i menù giornalieri erano a base di prodotti freschi e biscotti fatti in casa.
Così abbiamo pensato che la sua "patologia" potesse dipendere proprio da quello che è contenuto all'interno di molti alimenti.
Tolti quelli abbiamo notato in lei un forte miglioramento.
Inizialmente fare la spesa, cercando tutti i prodotti che NON contenessero OLIO DI PALMA è stato un calvario. Poi pian piano abbiamo imparato ed ora sappiamo a mena dito ciò che possiamo comprare(non è poi così difficile visto che i prodotti sono pochissimi).

Detto questo, passiamo alla ricetta.

PANGOCCIOLE   HOME  MADE



Ingredienti

600 gr di farina
1 cucbetto di lievito di birra oppure 150 gr di lievito madre
300ml di latte tiepido
10 gr di sale
30 gr di zucchero
80 gr di burro fuso
Gocce di cioccolato


Procedimento (mixer o planetari)

Intiepidite il latte e mescolatelo al lievito.
Aggiungete 100 gr di farina e mescolate.
Aggiungete poi lo zucchero ed altri 100 gr di farina.
Procedete con il burro fuso , il sale e la restante farina.
Continuate ad impastare fino a quando la massa non si stacca dalla ciotola del mixer.
Aggiungete le gocce di cioccolato e impastate ancora.
Fate lievitare in un posto caldo e coperto per 2 ore.
Una volta che la massa sarà radoppiata formate delle pagnotte di 60 gr di peso ciascuna. Disponetela in una leccarda ricoperta con carta da forno.
Mettete in forno a lievitare nuovamente.
Una volta che la massa è radoppiata, accendete il forno al max ed infornate per 10/12 minuti.


Gnam gnam !!!

Buon fine settimana
Laura

mercoledì 29 luglio 2015

Hand made kids: idee bomboniere

Lo so che è ancora estate e che il vostro pensiero è solo quello di starvene al sole rilassate. Come darvi torto!
Ma  come blogger vi devo spronare a coltivare la vostra creatività.
Oggi condivido con voi questa idea per delle bomboniere.
Mi scuso per la qualità delle foto ( ;-P )......

Le avevo realizzate ancora lo scorso Novembre per la Santa Cresima della mia super nipote (a proposito è una giovane blogger  e se volete leggere i suoi post cliccate qui)


Sono dei semplicissimi gufetti , scelti perchè lei li adora, 
La particolarità sta nell'averli legati ad un bastoncino di legno "magico"....proveniente da una delle bellissime spiaggie della mia isola.


Questa è la loro confezione.




Spero di avervi dato un'ìidea...
Un abbraccio
Laura

lunedì 27 luglio 2015

Ogni tanto mi coccolo!


Creare vestiti non è esattamente la mia passione, anche se quando, nel lontano 1992, comprai la mia prima macchina da cucire, l'intento era proprio quello.
Fanno eccezione le gonne ed i vestitini con la pettorina a crochet.
La prima gonna che ho cucito, molto in stile naif, era un progetto per il libro di cucito creativo Fall in love. Una gonna particolare nel suo genere che aveva riscosso un gran successo a Formigine alla fiera di Fili senza tempo, ve ne parlo qui.
Lo scorso anno ci riprovai di nuovo,  non per me, non per libri ma per le mie bambine, ve ne parlo qui e qui.
Potevo quindi non cucirne due tutte per me nei colori che più amo?
Ma anche no!
Così  una mattina, molto ispirata, ho realizzato queste due gonne foderate.
Semplicemente le amo e le indosso molto spesso!


Alla prossima
Un abbraccio
laura

venerdì 24 luglio 2015

Hand made kids: la prima borsa di Beatrice


Beatrice:  -"Sai mamma, mi rilassa tanto sentire il tic tac della macchina da cucire".
Ci credo, se penso a quanto ho cucito nel periodo della gravidanza. Il suo, sicuramente deve essere un ricordo di quando era nel pancione.
Era una di quelle domeniche che, causa mal tempo si è costretti a stare a casa.
Bisogna sempre inventarsi qualcosa, soprattutto quando ci sono due bambine che potrebbero accapigliarsi anche per una formica, per far passare le infinite ore di prigionia forzata.
Così abbiamo deciso di cucire una borsa.
Qui vedete solo Beatrice, ma quel giorno anche Valeria aveva realizzato la sua, ma siccome non c'era nulla di programmato non ho fatto foto durante il suo w.i.p.

Ma torniamo  a Beatrice....
Lei ha scelto i tessuti (voleva che la borsa fosse abbinata ad una gonna che avevo realizzato lo scorso anno e che potete trovare qui), le combinazioni, ha disegnato la sua applicazione e sotto la mia supervisione ha stirato assemblato e cucito tutto da sola.


Eccola orgogliosa e felice che mostra la sua prima opera .
Ed io con altrettanto orgoglio la mostro a voi.
Devo dire che nonostante abbia solo 6 anni se la è cavata benissimo.


Buona giornata
Un abbraccio
Laura

mercoledì 22 luglio 2015

Una bambola porta sacchetti

Buongiorno ragazze!
Nel post precedente vi avevo accennato che avevo realizzato una bambola porta sacchetti completa alle tende.
Essendo la cucina country, ho pensato di trasformare in porta sacchetti la bambola Holly Hobbie.






Tiziana desiderava che tenesse in mano il cestino contenente il vino e la focaccia. Ed è stato in una frazione di secondo che mi è balenata l'idea di creare il cestino da me, usando il pezzo di un piccolo ramo (ormai è risaputo che io raccolga sempre di tutto durante le mie passeggiate, e che poi, come vedete risulta sempre  utile), non mi piaceva proprio l'idea di un cestino comprato del tutto impersonale e magari pure sproporzionato.
Dicevo, il tronchetto è stato un colpo di genio(me le dico da sola ). L'ho rivestito con un pezzo di stoffa, con un ramoscello ho realizzato il manico e l'ho abbellito con delle roselline fatte a mano!



Naturalente i colori sono gli stessi dell'applicazione realizzata nella tenda!




Un abbraccio
Laura

lunedì 20 luglio 2015

C'era una volta una dolce bimbetta.....

C'era una volta una dolce bimbetta; solo a vederla le volevano tutti bene, e specialmente la nonna che non sapeva più che cosa regalarle. Una volta le regalò un cappuccetto di velluto rosso, e poiché‚ le donava tanto, ed ella non voleva portare altro, la chiamarono sempre Cappuccetto Rosso. Un giorno sua madre le disse: "Vieni, Cappuccetto Rosso, eccoti un pezzo di focaccia e una bottiglia di vino, portali alla nonna; è debole e malata e si ristorerà. Sii gentile, salutala per me, e va' da brava senza uscire di strada, se no cadi, rompi la bottiglia e la nonna resta a mani vuote."


Quante volte l'abbiamo sentita questa celeberrima storia! Tante, tantissime!

Tiziana, una ragazza dolcissima, mi ha commissionato le tende per la sua cucina, le voleva country e che rappresentassero proprio la fiaba di cappuccetto rosso.
Entrambe amiamo le sunbonnet e mi è sembrato naturale rappresentare il personaggio proprio con una di loro.




La finestra è divisa in tre parti,ed ogni tendina  rappresenta una parte della favola.
Il tutto viene completato da una mantovana e da una bambola porta sacchetti....
ma questa è un'altra storia e ve ne parlerò nel prossimo post.





Alla prossima
Un abbraccio
Laura

mercoledì 15 luglio 2015

Hand made kids: Sweet fairy




"Sono la creatura più felice dell'universo. Forse altri lo hanno detto prima di me, ma nessuno con tanta ragione"
(Orgoglio e pregiudizio)


Inghilterra (1850)
Al di la' delle verdi colline s'intravede quella che deve essere la sua casa!
Si direbbe in pietra, se non fosse che il grande glicine e l'edera selvatica, ne abbiano nascosto ogni traccia.
Un piccolo ponte di legno passa sopra ad un fiumiciattolo. Bisogna oltrepassarlo per poter arrivare a quel bel giardino di lavanda, erica e rose bianche.
Lei è là. Spensierata!  Passeggia scalza ridendo e dando da mangiare alle oche, chinandosi ogni tanto a raccogliere dei fiori.
Le piace  disporli sul vaso che sta nel centro del tavolo della grande cucina.
Deve essere entrata, non la vedo più!
Mi avvicino furtiva, senza far rumore. Il cuore mi batte forte. Spero nessuno mi veda.
Sbircio da una delle finestre.
La mamma sta cucinando, il babbo legge un libro fumando la sua pipa e lei prepara la tavola. Tira fuori dal cassetto della credenza di legno la tovaglia di lino bianca, quella della domenica. Apre un altro sportello per prendere piatti e bicchieri.
Passa lo strofinaccio per lucidarli e poi li dispone con grazia.
Aleggia il profumo del pane appena sfornato e di torta di mele. Mi si avvicina un gatto e comincia strusciarsi sulle mie gambe. Si ferma e mi guarda...non mi conosce e se ne va.
Continuo a sbirciare affascinata, seminascosta da tendine a quadretti bianchi e rossi....

Ogni volta che creo una bambola, un angelo o una fata, la mia immaginazione va oltre.
Mentre la realizzo divento bambina, gioco immaginandomi la loro storia.
Cerco di dare a loro un'anima.





Ho preparato il cartamodello e lo potete trovare nel mio negozio etsy.
Il PDF comprende la lista dei materiali, i vari step correlati da foto esplicative e pattern in scala 1:1 pronto per essere stampato.




Alla prossima
Un abbraccio
Laura

lunedì 13 luglio 2015

Wreath of roses

Buon giorno ragazze
Come potete immaginare sono a Cherso .  Come ogni anno il problema connessione si ripresenta, ma questa volta mi sono attrezzata ed  ho deciso di programmaro un po' di post per farvi compagnia e magari darvi idee e spunti per creare e decorare la vostra casa.
Considerando che è estate e molto caldo, saranno molto brevi (è un bene o un male, chi lo sa!!!) Spero che vi possa far piacere, ma proprio non mi andava di lasciare voi e  il mio blog .

Tempo fa è stato il compleanno di mia cognata.
Per l'occasione ho realizzato per lei questo fuori porta con i suoi colori preferiti.
Se lo volete realizzare anche voi il turorial lo potete trovare qui.





Un abbraccio Laura

venerdì 10 luglio 2015

Oggi cucino io : la cottage pie

Il 16 maggio, nel quartiere dove le mie figlie frequentano la scuola, si è svolta 
" Oltre gli stereotipi, conosciamoci di più".
Una manifestazione senza precedenti, dove i protagonisti erano i bambini e  le famiglie straniere.
I nostri ragazzi hanno dato voce alle diverse culture appartenenti alla nostra comunità sia scolastica che cittadina, con canti e balli.
Dopo lo spettacolo ci siamo tutti riuniti in giardino per degustare i piatti tipici di molti paesi del mondo, cucinati da noi genitori.
Un grazie speciale va alle maestre, che con amore e dedizione hanno portato avanti questo progetto. A tutti i genitori che hanno contribuito alla realizzazione delle specialità culinarie ed agli allestimenti degli stand. Al rione per averci proposto la partecipazione.
Per quanto mi riguarda ho sempre ritenuto che gli  scambi culturali siano una fonte inesauribile di ricchezza interiore. 



Per questa occasione noi abbiamo preparato la Cottage pie
Come sempre vi allego la foto ricetta.
La potete trovare completa qui.
Essendo un piatto da portare alla fiera ho pensato di presentarlo su delle coppette in alluminio monoporzione.
La cottage pie ha riscosso moltissimo successo,
ormai a casa la si cucina molto spesso.
L'ho anche preparata e surgelata, vi assicuro che rimane perfetta.





Alla prossima
Un abbraccio
Laura 

mercoledì 8 luglio 2015

Diy: una semplice shopper

"MY OTHER
BAGS ARE
CHANEL"


Quando ho realizzato questa shopper per una cara amica, l'unico mio scopo era quello di farla sorridere in una giornata che aveva visto tempi migliori,
Non potendole portare cioccolatini o altre leccornie ho pensato a un qualcosa di utile, veloce da fare e molto spiritoso.
Girovagando sul web avevo trovato delle shopper con una dicitura davvero simpatica, pensando che fossero perfette, mi sono messa subito all'opera.
Se anche voi volete realizzarla, ho prepararato un tutorial.
Il procedimento è semplicissimo ed è più che adatto alle principianti


Materiale

-Tessuto di lino naturale
- Stencil
-Colore acrilico bianco e marrone
-Macchina da cucire


Procedimento

Ritgliate due strisce di stoffa lunghe 60 cm e h 8 cm
Ritagliate un rettangolo di stoffa che misura 70 cm di larghezza e h 35 cm

 Manici:
Piegate a metà le strisce e cucite il lato lungo, lasciando aperta la parte centrale. Piegate in modo tale che la cucitura appena fatta sia centrale e cucite i lati corti. Rigirate, cucite l'apertura e stirate.



Borsa:
Cucite l'orlo sulla parte superiore della borsa


Piegate la stoffa a metà e stiratela. Prendete bene le misure della vostra frase.
 Con lo stencil ed il colore acrilico scrivete la dicitura
MY OTHER
BAGS ARE
CHANEL 
( potete sostituire il nome in base ai gusti di chi la riceverà)
e se volete potete fare un'applicazione molto molto easy di una borsa.



Piegate il tessuto a metà, dritto contro dritto e cucite il lato lungo


Aprite, in modo tale che la cucitura si trovi al centro e cucite la base.



Rigirate e stirate.
Sempre con il ferro stirate la parte centrale, da là calcolate 5 cm a destra e a simistra, magari segnateli con un gessetto. Cucite poi i manici sui punti avete segnato.



Più facile a farsi che a dirsi!
Buon lavoro
Hppy creativity
Laura