Per problemi logistici e di connessione, ho deciso di togliere l'opzione commenti ai miei post durante tutta la mia permanenza sull'isola di Cherso. Per qualsiasi informazione, richiesta, domanda o per un semplice saluto potete usufruire della mia casella casella di posta elettronica. Vi ringrazio anticipatamente

venerdì 25 luglio 2014

Tesori del mare


Raccogliere quello che il mare ti regala ha sempre il suo fascino. Piccoli tronchi sbiancati dal mare, pezzi di tavole, probabilmente di barche in disuso, sassi dalle forme strane che al momento non dicono nulla, messi assieme regalano infinita poesia


Personalmente non li lavoro, non li taglio e non li levigo...li voglio così come sono, perfetti nella loro imperfezione, giocando all'incastro, che quasi sempre riesce.




I pezzi migliori si trovano nelle spiagge desolate, in quelle dove la corrente porta di tutto.
Tu cammini e li raccogli con la consapevolezza che quei pezzi diverranno un qualcosa di particolare ed unico.



Questi li ho raccolti a Plat, l'unica spiaggia sabbiosa dell'isola ( ve ne parlo qui ), dove lo scorso anno ho avuto un buon bottino.
Ed è proprio grazie al piccolo tesoro trovato là che ho potuto realizzare anche questa cornice.


Ce ne sarebbe anche un'altra ma è andata venduta praticamente subito al piccolo mercatino che i bambini del nostro "gruppo vacanze" hanno fatto la settimana scorsa... Ho solo una foto postata su Instagram, scattata durante l'assemblaggio. Questa, invece, l'abbiamo tenuta ...e ben stretta anche !!!



Uno scorcio del nostro salottino

Un abbraccio
Laura

mercoledì 23 luglio 2014

Ringo the Lion King

Buongiorno Ragazze, sono Giorgia, e come succede ogni tanto mi sono impossessata del blog di mamma.
Sono a Cherso da Venerdì e l'aspettativa era alta: tornare dalla mia compagnia ed essere scambiata per una venditrice di asciugamani ma, fortuna ha voluto, che un tifone malesiano sbagliasse coordinate geografiche e si abbattesse su di noi.
Che giuoia.

Good morning, everyone, I'm Giorgia, and I'm the guest poster on my mother's blog.
I'm in Cherso since friday and I really wanted to tan but my luck brought here three days of storm.
Yes, I'm SO happy.

Complice quindi il maltempo e la nascita del maschietto di una mia cara amica (sì, oddio, un figlio. E io passo ancora i pomeriggi a mangiare sul divano guardando Dmax o giocando ai Pokèmon. Certe notizie ti lasciano un po'..spiazzata ma felice e con una strana amara consapevolezza che si sta inesorabilmente crescendo. Che ansia.) è nato Ringo.

So since I was home from beach and I had nothing to do and one of my closest friends had a baby ( Yes, a baby. I use to spend my afternoons eating, watching tv shows and playng Pokèmon. Some stuff that happens always left me that  bitter consciousness that time is passing by and I'm growing up. Argh.) I gave birth to Ringo.

Partiamo per punti:
1. Lei ama i Leoni, specialmente il "Re Leone", quindi ho pensato che fosse perfetto come fiocco nascita per un maschietto. 
2. L'ho disegnato e realizzato interamente io (tranne per la questione "cucire a macchina" poichè mamma ha piazzato trappole anti orso attorno alla sua amata Janome) quindi ho pensato fosse doppiamente speciale
3. Si chiama Ringo perchè ha il ciuffo da Beatles e nessuno considera mai il povero Ringo Star. 
(Ho guardato troppe volte "500 days of Summer" non lo posso negare)
4. E' adorabilmente morbidoso e snodabile. Già immagino il piccolo che ci sbava amorevolmente sopra.
Tenero lui. E' a prova di bambino, ho guidato io il Crash-Test e l'ho testato. E' resistito a me.
Indistruttibile, gente.

1. She loves lions and she's obsessed with "The Lion King" so I thought it was perfect to be hung  out of the door when the child was born. There are no many of these thing for boys.
2. The pattern was completely made by myself (Except sewing it by mahine because my mother would probably kill everyone who just dares looking to her Janome) because I thought it was extremely special.
3. His name is Ringo because he has the Beatle's hairstyle, and no one ever consider Ringo Star.
(Yes, I obviously watched "500 days of Summer" too many times, my fault.)
4. He's extremely soft and you can't stop cuddling him. I can imagine the new born hugging him.
So cute. He can resist kid, I made the Crash-Test and he survived me.
Absolutely indistructible. Yep.
Una mattina, alcuni giorni fa, nella cucina incantata, davanti ad una ricca colazione fatta di caffè solubile e cheesecake in scatola le due fatine parlavano della nascita del piccolo Matthew.
Con un sguardo d'intendimento entrambe ebbero la sessa idea e la più gioane corse a disegnare il prototipo sulla sua pergamena.
Dopo tre giorni e tre notti di duro lavoro, nacque Ringo.

Once upon a Morning, in the fairy kitchen, while eating this extremely yummy breakfast composed by american coffee and cheesecake-in-a-box the two little fairies were talking about the birth of Matthew.
They had the same thought so the youngest one made the draft.
After three days and three night of hard work, they give birth to Ringo.
(So proud!)


Alla fine la moda dei pois ha colpito anche me.
Questo non è comunque il primo lavoro che faccio, dopo l'esperienza di diversi costumi cosplay e del mio primo peluche, Polly (che potete vedere qui ahah), Ringo è il primo lavoro serio ispirato a quelli che mia madre fa sempre.
Ho pensato, spudoratamente, di farne un cartamodello perchè non ho visto praticamente fiocchi nascita per maschietti.
E siamo anche entrati nel segno del leone. 
eh eh eh. 

AAt the end the polka dots-addiction took over me.
By the way tis is not my first work, after the experience of many cosplay costumes and my first plushie, Polly (you can see her here ahah), Ringo is my first work totally inspired to my mother's works.
I decided to realize the pdf pattern as well because It is adorable and perfect for boy's births.
And we're in the Lion's zodiac sign now.
Eh eh eh.

Essendo stato realizzato da una principiante è estremamente facile da realizzare.
E' stato comunque un onore poterne finalmente crearne uno mio poichè dietro alla traduzione inglese e la digitalizzazione del pattern dei lavori di mamma mi nascondo io.
Facendo quindi tesoro delle conoscenze acquisite ho potuto comunque realizzarne uno che fosse sia professionale sia che si adattasse alla mia personalità.
Lo potete trovare QUI nel negozio Etsy di mamma.

Since the pattern it's made by me (and I'm a beginner) it's extremely easy to realize.
I'm so proud that I had the chance to realize something all by myself because behind my mother's digital pattern and english translation there was me.
So with the experience I gain doing this work I realized a patter which is both professional and shaped on my personality.
You can fid it HERE it's sold in mommy's Etsy shop.

Lavorando in prima persona al progetto ho comunque capito quanto sforzo e lavoro ci sia dietro ad ogni creazione, ho sempre pensato fosse un lavoro "facile" ma mi sono resa conto che è ben lungi dall'essere così.

Working to this project I understood the struggle and the hard work there's behind every creation, I always thought it was an "easy work" but I totally had to change my mind: it's not like this.


So che mamma ha tolto i commenti perché a causa della connessione ballerina è difficile rispondere a tutti quindi vi ringrazio anticipatamente per aver letto o sorriso al musetto di Ringo.
Anche lui vi vuole bene.

Un abbraccio, Giorgia.

I know mom disabled the comment section because of the lack of connession we have here in Croatia so I thank everyone who red this post or smiled at Ringo's face.
He loves you too.

A big hug, Giorgia.
Ps. Please forgive every mistake but english is not my main language!

lunedì 21 luglio 2014

Enjoy my honey

Buongiorno amiche!
Siamo giunte alla fine dei post dedicati alle creazioni per il negozio di Manuela.
Dopo i grembiuli, le api decorative ,ecco il pannello porta cucchiaini per la degustazione dei vari mieli da lei prodotti, il migliore in assoluto è quello alla salvia, che adoro.
Salvia che qui , nel versante est, cresce a dismisura, innondando l'aria del suo profumo.
Una salvia particolare, selvaggia, che cresce e vive tra le rocce.
Premetto che l'idea del pannello è stata sua, poi, io, ho fatto il resto.
Come sempre ho avuto carta bianca. Ho seguito la linea e i colori precedentemente usati per i grembiuli ( se vi siete perse i precedenti post li potete leggere qui e qui )



Il pannello è in lino grezzo, segue lo stile country non solo nelle applicazioni, ma anche nello stitchery impreciso.
Su di un prato di girasoli, gironzola una simpatica apetta che trascina su di una carriola la sua arnia!


Sopra le tasche porta cucchiaini ho ricamato, con del filo giallo miele, la scritta
"Enjoy my honey"
Quale modo migliore e simpatico, per invitare i clienti ai vari assaggi?



Un lavoro che mi ha impegnata abbastanza, per la scelta dei tessuti, per il ricamo, per i girasoli ricamati a mano, eseguiti sull'onda del momento, mi piacciono moltissimo per la loro semplicità, che conferiscono al pannello quel tocco in più.


Altre creazioni sono pronte per essere postate... riguarderanno...no non ve lo dico!!!
Rimante sintonizzate e lo scoprirete!
Un abbraccio
Laura

giovedì 17 luglio 2014

Tempo e felicità


Spesso, durante l'inverno, mi ritrovo a pensare a quanto sarebbe bello avere giornate di 48 ore.
Poi arrivo qui, nella mia bella isola, in questo pezzo di terra circondato dal mare, in questo mondo parallelo, dove il tempo, pare, essersi arrestato.


L'orologio dell'isola scorre lentamente, dandomi l'opportunità di poter fare molte cose, impensabile nella quotidianità di casa.

Mi sento felice e in pace con me stessa...
Ogni giorno mi riempio di tutto ciò che c'è di bello.
Vivo ogni istante, lo immagazzino per tirarlo fuori, durante l'anno, in quei giorni che mi sento un po' giù di tono.




Il momento della giornata che preferisco è quando il sole comincia a calare, mettendo in scena giochi di luce nel mare.
Il riverbero è forte ed è il caldo lo si percepisce maggiormente, mi siedo all'ombra, sotto gli ulivi, godendomi lo spettacolo.



Il fondale del mare non è molto generoso, ma ogni tanto si scovano piccoli tesori.
Ieri, mio marito ha trovato questo grosso scheletro di riccio ( in mano alle iene si è rotto).
"Sembra quasi la grotta del presepe" ha detto una mia amica:
Ed eccolo, con ampio anticipo...



La felicità è fatta di niente...
ma nel momento in cui la vivi è tutto
(Jim Morrison)

Un abbraccio Laura



mercoledì 16 luglio 2014

Di fiore in fiore, parte seconda

Queste sono delle api davvero buone, non pungono ..ve lo assicuro!
Buongiorno amiche, spero che anche da voi finalmente splenda il sole.
Anche qui da lunedì pare che il mal tempo, le forti piogge e i temporali da urlo, siano finalmente passati.
Per fortuna abbiamo una casa dotata di ogni comfort, ed anche la giornata più brutta, la passiamo tranquillamente come fossimo a casa nostra.
Oggi vi presento la seconda, e non ultima parte (lo giuro non è una minaccia ) delle ultime realizzazioni nate per il negozio di Manuela.


Vi presento questo schieramento di api, molto eleganti, con tanto di rosellina.
L'ispirazione arriva, come si può ben notare, dalla nostra fantastica regina del cucito Tone Finnangher, anche se poi ho modificato e personalizzato il cartamodello originale.

Non amo molto lavorare  in serie, ma devo dire che poi, a lavoro ultimato, vederle tutte assieme è sicuramente più d'effetto.
Le trovo deliziose anche come idea per delle bomboniere.


In questo piccolo alveare non poteva mancare l'ape regina...



Bella cicciotta e attenta che tutto funzioni bene!
Nata per caso...infatti mentre stavo tagliando la sagoma, zacchete le ho tagliato pure un braccio (ordinaria amministrazione se si lavora con una luce a mo' di candela e di notte)
Naturalmente era l'ultima (che fortuna!!!) ed il solo pensiero di rifarne un'altra mi prendeva la pancia...mica per altro, taglia di nuovo le strisce, attaccale, stirale, piegale, disegna, cuci e taglia...
Ma come è noto la notte porta consiglio, così la mattina ho preso l'ape mozzata, l'ho mutilata anche dell'altro braccetto e le ho fatto le braccia a parte, che poi, ma me ne sono accorta dopo, l'ape, nel cartamodello originale è proprio così.
Essendo lei la diversa, e avendo Valeria trovato una coroncina per terra, ho pensato di farla diventare l'ape regina.
Della serie:la disperazione porta all'ingegno.




Vi auguro una buona giornata ricca di creatività
Laura

lunedì 14 luglio 2014

Di fiore in fiore, prima parte


Mentre tutti i turisti tedeschi se ne stanno incollati davanti ai mega schermi posti in ogni locale, io mi godo il silenzio (sono ancora 0 a 0) che durerà fino alla fine della partita.
Come sempre sono nella mia postazione preferita: il davanzale del salottino, che è diventata la mia scrivania, la mia finestra (in tutti i sensi) nel mondo.
Ecco la Germani ha fatto GOAL...non vi dico le urla, che credo dureranno tutta la notte..e come dargli torto? Per fortuna non è caldo e dormiamo con le finestre chiuse!
Aiuto mi perdo, la partita e le urla mi tolgono la concentrazione...
La Germania ha vinto!!!
Complimenti

Ma veniamo al post di oggi e alle nuove creazioni nate per il negozio storico di miele di Manuela
(avevo già realizzato la scorsa estate delle cosette per lei, ve ne parlo qui ).


Mi ha richiesto due grembiulini, dal sapore molto country, da indossare come divisa.



Conoscendo Manuela, sapevo cosa le sarebbe piaciuto
Presa carta e matita ho disegnato le due applicazioni da mettere sul grembiule...uscite praticamente nel giro di un'oretta...
Piccola parentesi :
Lo dico sempre che disegnare non è il mio forte.
Ma ci sono certe giornate (molto rare ) che, come per magia, i disegni mi vengono subito.
Questa cosa, mi capita da sempre. Ricordo che una volta, scarabocchiando su di un foglio mi è uscito il profilo di mio nonno...proprio il suo..ve lo giuro..e come mi è uscito non si sa!
Ma succede anche a voi d'avere giornate nelle quali siete molto creative in quell'arte nella quale non siete proprio portate?



L'apetta con il sorriso birichino, che nasconde due grandi fiori ,e questa seduta sulla mensola della cucina, appoggiandosi ad un barattolo di miele, mi piacciono troppo..sono simpaticissime.




Ed ecco come stanno indossati (scusate la foto sfuocata e la mia presenza, ma qui sono sprovvista di modella).
Mi piace il fatto che siano corti. Il laccetto che gira più volte sui fianchi  li rende moderni e giovani, anche se poi lo stile e i colori sono molto country.
A Manuela sono piaciuti moltissimo, ed io che, molto raramente posso vedere l'espressioni di gioia quando aprono i miei  pacchetti, mi emoziono a vedere gli occhi che brillano e lo stupore.

Naturalmente non è finita qui...alla prossima con la seconda parte
Un abbraccio
Laura

venerdì 11 luglio 2014

Handmade kids : una copertina speciale

Alcuni mesi fa, presa da una voglia sfrenata di colore, mi sono ritrovata ad acquistare tessuti dalle tonalità sgargianti (mi piace farmi trasportare dall'emozioni del momento, che, viste le tonalità vivaci, erano molto positive), senza sapere bene cosa ne avrei realizzato. Di una cosa ero sicura: sarebbero state la materia prima per dei nuovi  progetti dedicati alle mie principesse ( altri già realizzati li trovate qui e qui )

Premetto che la bambolina è ancora in fase di lavorazione, ma per ragioni di "copione" ho deciso d'inserirla ugualmente.

La scorsa settimana è stato il compleanno di Arianna, la figlia di una mia amica.
Ho pensato di regalarle una copertina completa di cuscino, per la culla della sua nuova bambola, che fosse allegra e colorata.



Non è stato un lavoro facile. Abbinare i colori forti è, almeno per me, un impresa ardua.
Ma le sfide mi piacciono.
Dopo varie prove, e soprattutto grazie all'aiuto delle mie piccole "countrystylegirl", con grande soddisfazione,  siamo giunte alla soluzione finale.

Il cuscino è opera loro! Brave vero?

La cameretta della bambola, è stata improvvisata, utilizzando le poche cose che abbiamo qui, tutti oggetti di fortuna...ma con un po' di fantasia si riescono a fare sempre piccole magie!



Ad Arianna è piaciuto tutto moltissimo, e da parte mia, quando vedo la gioia negli occhi di un bambino, non posso che esserne felice!
Il tutto è stato posto all'interno di questo sacchettino in tessuto( che  fungeva anche  da pacchetto),che potrà essere utilizzato per metterci dentro gli accessori per le sue bambole.


Ai prossimi post dedicati a....

Bzzzzzzzz.... bzzzzzz.....bzzzzzzz!
Baci
Laura

lunedì 7 luglio 2014

From Cres beach

Buon pomeriggio amiche
Un post veloce direttamente dalla spiaggia per salutarvi e aggiornare il mio blog abbandonato causa forze maggiori...internet free non vale una cippa, non riesco a connettermi da casa con il pc, ed ora sono al mare e lo sto facendo dal cellulare (un impresa)!!!;-)
 Le giornate trascorrono bene tra sole mare e qualche nuotata.
     Sto anche lavorando a due nuovi progetti...tanto x non perdere la mano...sapete anche voi quanto quest' isola m' ispiri !!!
Un abbraccio
Laura

venerdì 27 giugno 2014

MUM'S KITCHEN OPEN 24 HOURS SELF SERVICE REQUIRED


"MUM'S KITCHEN
OPEN 24 HOURS
SELF SERVICE
REQUIRED"
Amo questa frase, la trovo troppo vera, simpatica e divertente.
L'avevo adottata nel mio libro di cucito creativo "Enjoy your Kitchen ", ricamandola su di una tovaglietta per la prima colazione.
Quando mi è stata commissionata la tenda sotto lavello ho pensato di proporre questa dicitura, trovandola "logica" nella sua posizione e contesto.
Ho poi aggiunto dei grandi muffins, tratti sempre dal mio libro, sui colori da lei richiesti,e che nemmeno farlo apposta sono i miei preferiti... *_*

Ho usato il classico lino grezzo, che dà quel tocco di rustico elegante.
Una spighetta zig zag, che ha un filo di ecrù all'interno, che riprende il tramezzo che ho scelto come finale, preferendolo al classico merletto, che, perdonatemi ma è solo un mio umile parere, trovo un po' superato.



Ed ecco Miss Muffin (ve ne parlo qui ) e la tenda
Troppo carini assieme <3
Un abbraccio
Laura

mercoledì 25 giugno 2014

Miss Muffin

Buongiorno, amiche mie,  ben ritrovate.
Dopo una breve pausa, rieccomi online, ma sapete, quando la connessione manca ci si abitua a stare senza..come si dice: lontano dagli occhi, lontano dal cuore.
Qui le giornate trascorrono benissimo, il tempo, anche se incerto, tiene. Finchè non piove noi al mare ci andiamo sempre, se non altro per non restare chiuse in casa.
Ieri, dopo quasi 10 giorni,è stata una giornata molto calda, da non tornare a casa.
Naturalmente non sto con le mani in mano, e sto preparando un coloratissimo prendisole per Beatrice, il mio, invece, è fermo, anche se in realtà manca davvero poco...ma queste giornate frescoline, non mi hanno invogliata a terminarlo.
Oggi vi vorrei mostrare uno degli ultimi lavori che ho realizzato, su commissione, prima di partire.


La cicciotta della Tilda ha sempre il suo fascino, mi diverte troppo realizzarla.
Stavolta, poi, mi sono sbizzarrita con il suo vestitino classico, apportandogli delle modifiche, facendola diventare la simpatica Miss Muffin
Ho aggiunto la mia rosellina, il colletto, i pantaloni a palloncino ed un grosso muffin (tratto dal mio libro di cucito "Enjoy your kitchen", anche la scelta del ricamo non è stata fatta a caso, infatti mi ricorda la forma dei muffins
Il vestitino è nel solito lino grezzo, che tanto mi piace...scelta voluta in quanto completo alla  tenda sottolavello (ve la mostrerò prossimamente)

Un abbraccio
Laura