giovedì 14 dicembre 2017

#14 Christmas: my bedroom { Christmas home}


Fai della tua vita un sogno, e di un sogno, una realtà.





Era da un po' che pensavo di fare dei piccoli cambiamenti alla nostra camera da letto per darle un tocco di colore.
Non ho fatto altro che aggiungere qualche accessorio rosso, e la stanza ha cambiato aspetto.



Il pezzo che più mi piace è la brocca Ikea dove ho inserito il ramo al quale ho appeso degli uccellini in tessuto, le bacche rosse.Il nastro che ho realizzato (qui trovate il tutorial) gli dà quel tocco in più!






Ho aggiunto anche qualche particolare natalizio appendendo il cuore che mi aveva regalato la mia cara amica Mariarita e il cuscinetto in lino con il babbo ricamato (che amo alla follia) da Angie



Anche voi, nel periodo natalizio, avete la camera a tema?
Non fatemi sentire sola ;-)

Nel caso non foste arrivate a tanto spero, con tutto il cuore, di avervi ispirato!



Enjoy

Laura

mercoledì 13 dicembre 2017

#13 Christmas: Rudolph la renna dal naso rosso

La storia di Rudolph, la renna dal naso rosso


Lassù nel nord, dove le notti sono più scure e più lunghe e la neve è molto più bianca che alla nostra latitudine, là abitano le renne. Ogni anno Babbo Natale si reca in quel luogo per cercare gli animali più forti e più veloci per trasportare nell'aria la sua enorme slitta. Da quelle parti viveva una famiglia con cinque piccoli. Il più giovane rispondeva al nome di Rudolph ed era un piccolo particolarmente vivace e curioso, infilava il suo naso dappertutto. Ed era un naso veramente particolare. Sempre, quando il suo piccolo cuore di renna batteva un po' più forte per l'agitazione, diventando così rosso come il sole incandescente poco prima del tramonto. Ugualmente, se era allegro o arrabbiato, il naso di Rudolph si illuminava in tutto il suo splendore.I suoi genitori ed i suoi fratelli si divertivano con il suo naso rosso, ma già all'asilo delle renne era diventato lo zimbello di quei birbanti a quattro zampe. “Questo è Rudolph con il naso rosso” cosi lo chiamavano e ballavano tutto intorno a lui, mentre lo indicavano con i loro piccoli zoccoli.
Per continuare a leggere la storia cliccate QUI 



La mia versione di Rudolph nasce nel 2012, ispirata da un'addobbo natalizio che la mia mamma tiene nel periodo natalizio in cucina. Diciamo pure che è stato amore a prima vista e le mani hanno iniziato a prudere...e quando succede arrivano i "guai"! Mi fisso e non penso ad altro....
Crearlo non è stato un lavoro facile e non nego che mi abbia fatto dannare, ci ho lavorato parecchio perché risultasse come volevo io, ma credetemi man mano che nasceva ed aggiungevo i particolari mi s'illumunavano gli occhi ( chi crea mi capisce).
Di pupazzi ne ho fatti tanti, ma Rudolph da subito ha spiccato il volo e con il suo monopattino ha fatto  il giro del mondo.
Quasi ogni giorno, in qualche parte del mondo un Rudolph, firmato lauracountrystyle sta nascendo!
Questo della foto, fortunato lui, ora si trova a Miami e l'ho realizzato su commissione.
Mi scuso per le foto, ma la reflex era scarica ed ho fatto le foto con il cellulare.

La dispensa, che potete trovare nel mio Etsy shop Lauracountrystyle (clicca qui) è composta da:
- ABC del cucito creativo
- lista dei materiali
- step by step di tutti i passaggi
- cartamodello in scala 1:1 pronto per essere stampato (non serve ingrandirlo) 
- tags personalizzate da allegare alla vostra renna







Enjoy

Laura







martedì 12 dicembre 2017

#12 Christmas: diy nastri homemade

Ogni giorno arriva con i propri doni. Sciogli i suoi fiocchi.
(Ruth Ann Schabacker)




Buongiorno ragazze qui ridendo e scherzando siamo già arrivati alla dodicesima finestrella del nostro calendario!
Vi piacciono questi nastri ? Sono bellini vero? 
Li ho acquistati....ehm no! Non li ho comprati ma li ho creati in un momento di art attack pomeridiano, un po' di giorni fa.
Mi sono divertita un sacco a realizzarli ed ancora di più a fotografarli (basta 
vedere la sfilza di foto LoL)e tra l'altro li trovo geniali (me le canto da sola)
Diciamo che mi sono ispirata ad un tutorial che alcuni anni fa avevo fatto (passamaneria french style homemade)e che potete leggere qui


                                         



Volete realizzare anche voi questi nastri homemade per decorare con originalità i vostri pacchetti?

Se sì, non vi resta che continuare a leggere il post....

Crearli è davvero semplice e non serve necessariamente una macchina da cucire che ricama.

Basterà tagliare delle strisce di tessuto, la lunghezza la deciderete voi, larghe 5 cm.
Con il filo rosso, verde o quello che preferite, "ricamate" la parte centrale del tessuto.
Sfilate poi i lati, aiutandovi con un ago, per dare l'effetto country.



Ho voluto fare un pacchetto prova per vedere come stava il nastro e quindi come sarebbe stato il risultato finale. 
Devo dire che non è per niente male, anzi mi piace molto.



Beatrice aveva fatto delle stelle con il das bianco, ne ho presa in prestito una (lei è molto gelosa delle sue cose e non le molla) come chiudi pacco.
La carta che ho usato è la classica  ikea, quella economica per intenderci, che si sposa alla perfezione per questo tipo di pacchetto. 
Un rametto di pino o di rosmarino, qualche bacca rossa ed il gioco è fatto!


Semplice, economico e completamente
HOMEMADE


Spero che questo tutorial vi sia piaciuto e vi possa aver ispirato!

Enjoy your creative day
Laura

lunedì 11 dicembre 2017

#11 Christmas: let it snow


Quando si descrive la neve, si dovrebbe cominciare dalle risate dei bambini
(Fabrizio Caramagna)



Ed è stato proprio così ieri pomeriggio mentre stavamo facendo i biscotti.
Mi giro verso la finestra e mi accorgo che fuori nevica!
"Ragazze guardate fuori!"
Cominciamo ad urlacchiare, molliamo tutto ed usciamo!
Che meravigliosa sorpresa ci ha regalato il "meteo", erano un po' di anni che non nevicava a Dicembre!
Due ore di pura gioia, di salti e di risate!







 Con l'occasione ho fotografato anche la tavola di legno che ho dipinto durante uno dei tanti pomeriggi creativi che organizzo con una cara amica. Avevo visto il progetto su Pinterest e non ho resistito nel rifarlo. Erano anni che volevo crearne uno, ma come sa chi mi segue da un po', io e i pennelli non andiamo molto d'accordo. Per fortuna, la mia "socia" invece è molto brava così mi ha aiutata!

Il risultato mi piace da morire!


Stamattina, purtroppo non c'è più traccia della magia che solo la neve sa regalare, ma noi siamo fiduciose...
Buon lunedì
Laura

domenica 10 dicembre 2017

#10 Christmas: Muffins vegani


Anche le giornate più impegnate possono finire felicemente davanti ad un buon dessert!!!
Se poi questo è leggero e veloce ancora meglio!
Per una colazione golosa, una merenda dell'ultimo minuto o per una voglia di qualcosa di buono, quando in casa non hai praticamente nulla arriva in aiuto il muffins vegano!
Pochi ingredienti ed un gran risultato.
25 minuti di "passione" per risolvere ogni problema (colazione, merenda e voglia ;-) )
Fatta un milione di volte, piace a grandi e piccini...
Ve la ripropongo in versione natalizia!

La ricetta

Ingredienti

  •  200gr di farina
  • 150 gr di zucchero
  • 7 gr di lievito
  • 25 gr di cacao amaro
  • 200 ml di latte
  • essenza di mandorla
  • 5 cucchiai di olio di semi
Procedimento
In una ciotola mescolare pria gli ingredienti secchi , poi aggiungere quelli liquidi.
Distribuire sui pirottini l'impasto e infornare a 180 per 20 minuti.








Buona domenica
Laura

sabato 9 dicembre 2017

#9 Christmas: living room { Christmas home}



Il test di ogni casa è se fa sentire il visitatore a proprio agio.
(Philippa Tristam)


Buongiorno e buon sabato!
Un post veloce, considerando che tutti, in questo periodo, abbiamo moltissime cose da fare.
La nona casellina del nostro virtuale calendario dell'Avvento, oggi, vi porta alla scoperta di tante creazioni handmade natalizie che cercano di rendere la mia casa accogliente.
Sono oggetti creati negli anni a cui tengo particolarmente e che raccontano anche l'evoluzione del mio percorso creativo.
Spero che questo piccolo tour vi possa ispirare!







Mitico ed unico Mister Rudolph


Buon sabato
Laura

venerdì 8 dicembre 2017

#8 Christmas: diy candele dell'Avvento

 Migliaia di candele possono venire accese da una singola candela, e la vita della candela non sarà abbreviata. La felicità non diminuisce mai con l’essere condivisa.

(Buddha)






La corona dell'Avvento conta quante settimane mancano al Natale. Ogni domenica ne viene accesa una.
Ognuna di esse ha il proprio significato:
del Profeta, di Betlemme, dei Pastori ed infine degli Angeli.
Secondo un'altra tradizione, molto diffusa le quattro candele rappresentano la Speranza, la Pace, la Gioia e l'Amore.


-----------------------------------------------------


Quello di oggi è un diy davvero facile e veloce da realizzare
Per realizzare le vostre candele dell'avvento vi serviranno :
4 candele
4 quadrati di stoffa
dello spago
colori acrilici  (bianco e marrone)
stencil
un'asse di legno di recupero






Sono cosciente del fatto che la mia non è una corona a forma circolare ;-)
e che la tradizione la vuole rotonda...

Levigate la vostra tavola di legno. Passate con un pennello molto asciutto e vecchio una base di colore acrilico bianco, Non dovrà, naturalmente, coprire perfettamente la base. Una volta asciutto passate il colore acrilico marrone, sempre con un pennello vecchio e sempre senza coprire la base. Con lo stencil  e il colore acrilico bianco scrivete XMAS TIME.
Ritagliate 4 quadrati di lino e , sempre con il colore e lo stencil scrivete i numeri 1,2,3 e 4.
Sistemateli sulla candela e legateli con lo spago.
Il vostro "candelabro" è pronto!




Spero che vi sia piaciuto e che, magari, vi abbia ispirato.
Buona giornata di festa
Laura

giovedì 7 dicembre 2017

#7Christmas : torta di ricotta e cioccolato


Equazione: comodità + profumo di torta in forno – tasto della sveglia = weekend
(Amy Krouse Rosenthal)
.....e (aggiungo) il weekend che abbiamo davanti sarà molto lungooooo!

Buongiorno ragazze, un pochino in ritardo oggi nel postare, ma i doveri di mamma vengono sempre prima!
Domani in molte case si festeggerà il giorno dell'Immacolata:  si preparerà l'albero e si starà in famiglia. Almeno una volta la tradizione era questa, oggi un po' si sta perdendo  e tutti sappiamo il perchè. Sta a noi decidere di ritornare a quelle che una volta erano le nostre usanze, boicottando i centri commerciali...l'ho detto...non volevo, ma l'ho detto!!!

Ma torniamo a noi
Per il giorno 7 ho pensato ad una bella e squisitissima torta da cucinare e servire, appunto,  per domani che sarà festa.
Questo dolce, che ormai a casa nostra è un must, è di una squisitezza incredibile e neppure difficile da fare, basta attenersi fedelmente agli ingredienti e, soprattutto ai tempi di cottura indicati.



Il dolce l'ho visto, per la prima volta, nella pagina instagram di Chiarapassion.
E' STATO AMORE A PRIMA VISTA e non ho perso tempo nel farla!



Ho leggermente modificato gli ingredienti e, questi che vi elenco, sono quelli che ho usato io, Naturalmente cliccando sul blog Chiarapasion di Enrica, troverete sia gli ingredienti originali che il procedimento, che non sto a riscrivere visto che è lo stesso.

Ingredienti
  • 2 uova 
  • 120 g zucchero di canna
  • 70 gr di olio di semi
  • 50 ml latte
  • 210 g farina
  • 60 ml di brandy
  • 10 g lievito per dolci
  • 1 pizzico sale
Per la crema di ricotta
  • 300 g ricotta 
  • uova (120 g)
  • 50 g zucchero
  • vaniglia
  • pezzi di cioccolato fondente



L'unica cosa che posso dirvi è di usare una tortiera dal diametro di 20 cm, se non ce l'avete compratela, e di tenerla in forno 45 minuti, come dice la ricetta. Se la terrete più tempo rischierete che si asciughi e che diventi troppo secca. 
Mi raccomando servitela fredda.




Oltre ad essere buon dolce, ha pure un ottimo potenziale scenico. Basterà un po' di estro artistico con qualche piccolo accorgimento fatto di bacche, pignette e rametti d'edera, la sua presentazione sarà sicuramente originale.







Buona giornata
Laura

mercoledì 6 dicembre 2017

#6Christmas: Mister Vixen and Miss Prancer { Love is }

"Amore non è guardarci l'un l'altro, ma guardare insieme nella stessa direzione"
(Antoine de Sainy+t-Exupèry)

Buongiorno ragazze!
I protagonisti di Oggi ,6 Dicembre, sono la dolcissima ed innamoratissima coppia di renne.
Direttamente dal Polo Nord vi RIpresento
 Mister Vixen & Miss Prancer:
 due delle otto renne che trainano la slitta di Babbo Natale, la notte della vigilia.
Per chi ama le renne appassionatamente come la sottoscritta, non possono mancare nella vostra casa.
Per la rubrica di Natale "gli immancabili sotto l'albero" (secondo le mie statistiche), quest'anno si sono piazzati alla grande!
Anche loro, insieme alla Volpe (qui) e a Rudolph (qui) stanno facendo il giro del mondo.
Mi fa impazzire pensare che, ogni giorno da qualche parte, mani e cuore di persone molto affini a me per gusti e passioni, stanno lavorando ad un mio progetto.



Ma conosciamo meglio i due personaggi



Miss Prancer è la più maestosa delle renne. Si distingue dalle altre  per la sua postura perfetta, per le sue slanciate e veloci zampe, per i suoi eleganti movimenti. Miss Prancer è un'abile giocatrice di squadra, sa benissimo che per portare a termine la missione speciale della vigilia, ci vuole collaborazione.

Mister Vixen ha una grande forza d'animo, forte, robusto ed instancabile durante le sue missioni.Ha un piccolo debole...nel tempo libero si trasforma in un Don Giovanni, conquistando grazie al suo fascino e charme.


Mister Vixen e Miss Prancer io li vedo così
questa è la mia interpretazione





Il cartamodello di Mister Vixen e Missa Prancer li puoi trovare nel mio negozio etsy , cliccando qui. Il progetto si trova nell' e-book Christmas Time.




Un abbraccio
Laura